/ Sport

Sport | 15 luglio 2021, 15:20

Novara calcio, respinto il ricorso della squadra di patron Pavanati

Il Novara in 113 anni di storia non era mai stato escluso dalle categorie professionistiche, mentre con questo provvedimento dovrebbe ripartire dai campionati dilettantistici

Novara calcio, respinto il ricorso della squadra di patron Pavanati

Il consiglio federale della Figc, riunitosi questa mattina a Roma, ha respinto il ricorso presentato dal Novara Calcio e da altre cinque società (Chievo di serie B e Carpi, Sambenedettese, Paganese e Casertana di serie C) contro le bocciature del Covisoc. Per gli organismi della Federazione la società azzurra non ha rispettato le normative nell’adempiere agli obblighi fiscali che devono esere assolti per poter avere l0accesso ai campionati professionistici. In particolare la questione è quella delle cosiddette “compensazioni”: il nuovo patron della società Leonardo Pavanati ha saldato i debiti con il fisco del Novara Calcio utilizzando crediti di altre società della sua galassia. Una pratica consentita dall’Agenzia delle entrate ma non dalla Federazione gioco calcio.

La notizia ha raggelato il mondo degli appassionati novaresi che già negli ultimi giorni avevano seguito gli eventi con grande apprensione. Il Novara in 113 anni di storia non era mai stato escluso dalle categorie professionistiche, mentre con questo provvedimento dovrebbe ripartire dai campionati dilettantistici. Non ci sono al momento ancora dichiarazioni ufficiali della società. Il sindaco di Novara Alessandro Canelli, nelle ore precedenti alla sentenza della Figc aveva parlato di “situazione surreale”

Il Novara Calcio aveva già preannunciato l’intenzione, espressa dal suo legale Cesare Di Cintio, di ricorrere al Collegio di Garanzia dello sport del Coni, che dovrà fissare l’udienza entro il 27 luglio

ECV

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore