/ Cronaca

Cronaca | 10 maggio 2021, 16:07

Biellese 71enne muore improvvisamente. Si era vaccinato 24 ore prima

Secondo quanto si è appreso, la causa della morte sarebbe un attacco cardiaco

Biellese 71enne muore improvvisamente. Si era vaccinato 24 ore prima

Un uomo di settantun anni, residente a Novara ma domiciliato nel Biellese è morto improvvisamente circa 24 ore dopo aver ricevuto una dose di vaccino. Il decesso si è verificato venerdì a Mottalciata, nella zona di Cossato:  l’uomo, Alberto Grazioli, si è sentito male ed è stato soccorso da un equipaggio del 118, ma è deceduto prima dell’arrivo in Ospedale. 

Secondo quanto si è appreso, la causa della morte sarebbe un attacco cardiaco. Grazioli, che viveva nel Biellese con la moglie, era però originario di Novara dove aveva mantenuto la residenza. Per questo è stato vaccinato giovedì in uno dei centri vaccinali di Novara.

La notizia della morte dell’uomo si era diffusa già sabato, ed era già stata indicata la possibile data del funerale, che avrebbe dovuto essere celebrato oggi a Novara nella chiesa parrocchiale di San Giuseppe. 

In realtà i funerali sono stati sospesi in attesa dell’esame autoptico. Sul caso c’è molta cautela. La Procura della Repubblica di Novara ha aperto un fascicolo sulla vicenda, con la dicitura “Atti relativi a”, cioè senza alcuna ipotesi di reato né indagati, Anche l’Asl di Novara, come conferma l’ufficio comunicazione, si è attivata per accertare le circostanze. A quanto è dato sapere, sembra che nella storia clinica della famiglia di Alberto Grazioli ci siano stati diversi episodi di morte per problemi cardiaci, ma solo l’esame autoptico potrà accertare quanto è accaduto.

Intanto è vasto il cordoglio per la scomparsa del 71enne, che era molto attivo nelle realtà ecclesiali della zona in cui viveva. In particolare era legato alla fraternità del Terz’Ordine Francescano che ha sede alla chiesa dei frati cappuccini alla Spolina di Cossato.

ECV

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore