/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 13 aprile 2021, 16:30

Manifestazione Fipe a Roma, Sartoretti: “No ai sussidi, vogliamo solo lavorare. Chiediamo una data certa per riaprire”

“La crisi del settore è esplosa in maniera drammatica, con perdite enormi. Sono sparite più di 20mila imprese, in quasi 250mila hanno perso il lavoro e il fatturato è crollato del 50%”

Manifestazione Fipe a Roma, Sartoretti: “No ai sussidi, vogliamo solo lavorare. Chiediamo una data certa per riaprire”

Roma centro di gravità della protesta di commercianti, esercenti, partite Iva. Tra le innumerevoli manifestazioni di questi giorni, anche quella organizzata dalla Fipe, che si è riunita in assemblea. E, in rappresentanza dell'Alto Piemonte, era presente l'ossolano Massimo Sartoretti. "Siamo qui per manifestare in maniera del tutto pacifica ma ferma e chiara il nostro dissenso: la crisi del nostro settore è esplosa in maniera drammatica, con perdite enormi. Sono sparite più di 20mila imprese, in quasi 250mila hanno perso il lavoro ed il fatturato è crollato di quasi il 50%. Senza dimenticare le ripercussioni che ci sono sull'industria del cibo e del vino, che per il nostro Paese sono vitali. Noi ripetiamo che non vogliamo sussidi o aiuti, vogliamo solo lavorare. E chiediamo che ci sia una data certa per le riaperture: a maggio bisogna tornare a lavorare, in sicurezza, ma il tempo è scaduto" ha sottolineato Sartoretti.


 

 

Daniele Piovera

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore