/ Novara

Novara | 29 dicembre 2020, 09:48

Novara, ecco l’ordinanza anti-botti. ma il miglior alleato è il coprifuoco

Novara, ecco l’ordinanza anti-botti. ma il miglior alleato è il coprifuoco

Sarà il coprifuoco il migliore alleato della lotta – di solito poco efficace – contro i cosiddetti “botti” di Capodanno. Il fatto che la notte di San Silvestro sia nel numero delle “zone rosse”, certamente in qualche modo favorirà i controlli. Ma – come si dice – per non saper né leggere né scrivere il sindaco ha firmato ieri la consueta ordinanza anti-botti. La scelta anche quest’anno è quella di vietare l’utilizzo  “di petardi, botti e articoli pirotecnici di ogni genere dal giorno 30 dicembre 2020 al 2 gennaio 2021”  in tutte le zone che si trovano a distanza inferiore di 200 metri da una serie di zone sensibili, cioè in prossimità dei luoghi di cura, di monumenti storici e del Canile comunale. Gli obiettivi “protetti” sono: Piazza della Repubblica, la Cupola di San Gaudenzio (Via Ferrari angolo Via Antonelli), l'Ospedale Maggiore della Carità, la Clinica San Gaudenzio (Via Bottini), la struttura sanitaria di V.le P.za D'Armi, le case di riposo Fondazione S. Maria (Pernate Viale dei Tigli), I Tigli (Via Udine), San Francesco (Viale Roma), Mater Dei (Via Perazzi), Divina Provvidenza (Via Galvani), De Pagave (Via Lazzarino) e il Canile di Via del Gazzurlo.

L’ordinanza raccomanda anche di  “non raccogliere botti, petardi o qualsiasi artificio inesploso né tantomeno di provare a riaccenderli”. Agli esercenti la potestà parentale raccomanda “di vigilare affinché i minori non facciano uso o detengano materiali esplodenti al fine di scongiurare i gravi pericoli derivanti da utilizzo improprio o maldestro.

L’ordinanza è stata pubblicata all’albo pretorio. Resta da vedere quali effetti riuscirà ad avere.

ECV

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore