/ Novara

Novara | 13 novembre 2020, 18:26

Dimissioni Songa, Rossi (PD): “Si sana una situazione imbarazzante”

Il consigliere regionale: “Scelta che ho più volte sollecitato per le posizioni riconducibili alla destra più estrema rivendicate dall’ex presidente”

Dimissioni Songa, Rossi (PD): “Si sana una situazione imbarazzante”

“Apprendiamo con soddisfazione che Luigi Songa ha rassegnato le dimissioni da presidente di ATC Piemonte Nord. Una scelta che ho più volte sollecitato per le posizioni riconducibili alla destra più estrema rivendicate dall’ex presidente: idee e principi contrari alla nostra Costituzione repubblicana ed antifascista.

È sconfortante però, e lo conferma proprio Songa, che si tratti di un semplice passaggio di consegne programmato internamente alla destra che al momento governa la nostra Regione. 'Patti' che rispondono alla mera spartizione del potere e non al valore ed al rispetto delle istituzioni.
Il Presidente, la Giunta e tutta la maggioranza si sono giocati molta della loro credibilità sulla grottesca gestione di questa vicenda non riuscendo a rimuovere dal suo incarico un personaggio che non esita a dichiarare 'Se mi danno del fascista non mi offendo' nonostante la richiesta di dimissioni arrivasse anche dai presidenti di Giunta e Consiglio Regionale. Ora si sana una situazione imbarazzante che ha offeso la memoria di quei partigiani che si sono sacrificati per la libertà e la democrazia”. Così il Consigliere Regionale Domenico Rossi sulle dimissioni di Luigi Songa da Presidente di ATC Nord Piemonte.

 

 

 

 

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore