/ Notizie dal Piemonte

Notizie dal Piemonte | 13 settembre 2020, 18:36

Cirio a Oropa: "Regione ha investito su patrimonio dell'umanità"

Cirio a Oropa: "Regione ha investito su patrimonio dell'umanità"

"La Regione ha fatto un investimento importante perché Oropa è patrimonio della nostra regione e dell'umanità, legata al concetto di Biella Città Creativa Unesco". Queste le parole del presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, che questa mattina 12 settembre ha fatto visita alla Basilica Superiore per ammirarne da vicino l'imponente lavoro di restauro. Il grande progetto ha infatti visto in campo vari enti del territorio locale e piemontese a cominciare dalle numerose Fondazioni Bancarie, tra cui quella della Cassa di Risparmio di Biella, i cui rappresentanti hanno partecipato alla conferenza stampa di questa mattina. Presenti tra i banchi anche il vescovo di Biella roberto Farinella, il rettore del Santuario don Michele Berchi, il sindaco di Biella Claudio Corradino, il consigliere regionale Michele Mosca e don Valerio Pennasso, direttore dell'ufficio nazionale dei Beni Culturali Ecclesiastici della Cei.

"La nostra forza - ha ribadito il governatore del Piemonte - risiede nel far lavorare tanti soggetti in sinergia. Tutti si sono rivisti in Oropa: qui c'è qualcosa che ci unisce e tutti ci siamo sentiti coinvolti, raggiungendo un ottimo ed evidente risultato. Oropa è un simbolo di speranza, soprattutto davanti a nemici invisibili come il covid, che mettono a dura prova le nostre certezze. Questo luogo continuerà ad essere meta di pellegrini e punto d'incontro per il turismo religioso, che attira diverse persone all'arte e alla sacralità. Insieme abbiamo risolto anche il problema legato alle funivie di Oropa, trovando le risorse per sostenere questa importante realtà". Cirio ha infine menzionato l'imminente inizio della scuola, che per il presidente "rappresenterà la vera ripartenza del Paese".

Unanime il pensiero sull'importanza di Oropa e su ciò che essa rappresenta per il nostro territorio e non solo: "Oropa unisce comunità e popoli - ha dichiarato il vescovo Farinella - Ringrazio tutti per lo sforzo corale che ha portato a questo straordinario risultato. All'inizio dei lavori ero da poco stato eletto Vescovo di Biella, poi è arrivato il coronavirus. Nonostante la pandemia, però, i lavori sono proseguiti fino alla fine: è stato un intervento di sinergia tra enti e istituzioni, che hanno lavorato in maniera concorde con il cuore unitamente rivolto alla realizzazione di questo progetto". Sono 31, infatti, le ditte intervenute con circa 120 operai calcolati nel periodo dei 4 anni di lavori preparatori ed esecutivi, che hanno realizzato un progetto da 3,5 milioni di euro.

"Oropa è un segno di speranza, soprattutto in questo particolare momento di difficoltà - ha detto il rettore del Santuario don Michele Berchi -. Siamo qui a nome di tutti i pellegrini che annualmente giungono fino a qui per ammirare la maestosità e la sacralità del luogo; molti si sentivano privati di una bellezza che ora possono tornare a rivedere". D'accordo anche il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Franco Ferraris: "Questa luce meravigliosa accoglierà i fedeli, in un luogo che dà energia a chiunque lo scopra. Questo intervento rappresenta una grandissima opera, nata dalla collaborazione di più amici che hanno avuto a cuore questo luogo".

La conferenza si è conclusa con la visita della Basilica Superiore restaurata, che ha piacevolmente impressionato il presidente Alberto Cirio, accompagnato dal primo cittadino Claudio Corradino, dal consigliere regionale Michele Mosca e da don Berchi.

REDAZIONE NEWSBIELLA.IT

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore