/ Economia

Economia | 09 settembre 2020, 11:00

Messa in sicurezza di edifici e territorio, Uncem: “urgente una proroga dei tempi di presentazione dei progetti”.

“L’emergenza Covid ha rallentato attività amministrativa”

Messa in sicurezza di edifici e territorio, Uncem: “urgente una proroga dei tempi di presentazione dei progetti”.

È urgente una proroga dei tempi di presentazione dei progetti da parte dei Comuni per accedere ai  Contributi per la realizzazione di opere pubbliche per la messa in  sicurezza di edifici e del territorio. Previsti dal Viminale, al momento vedono il 15 settembre come data ultima entro la quale gli Enti devono caricare sul sito internet della Direzione Centrale della Finanza Locale il progetto da realizzare sul loro territorio. Per il 2021 sono disponibili 350 milioni di euro. Ciascun Comune può fare richiesta di contributo per una o più  opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio e non può chiedere contributi di importo superiore al limite massimo di 1 milione di euro per i Comuni con una popolazione fino a  5.000 abitanti, di 2,5 milioni di euro per i Comuni con popolazione da 5.001 a 25.000 abitanti e di  5 milioni di euro per i comuni con popolazione superiore a 25.000 abitanti.

Uncem ha chiesto di prorogare il termine per la presentazione dei progetti. "È grave non sia stata prevista in un anno così complesso - evidenzia il Vicepresidente nazionale Alberto Mazzoleni - Si tratta di una necessità espressa a Uncem da decine di Comuni, che abbiamo sottoposto a politici e dirigenti finora senza positiva risposta. Quest'anno il termine per la richiesta deve essere rinviato almeno di un mese. Per presentare una domanda, serve un progetto. E i tempi stretti non permettono di farlo bene. I piccoli Comuni sono oberati in questi giorni da vicende legate al covid-19, a partire dall'organizzazione scolastica e dei trasporti. Uncem chiede a Governo e Parlamento di allungare i tempi". "Nell'interlocuzione avuta con il Sottosegretario Variati nelle scorse ore - evidenzia Marco Bussone, Presidente Uncem - ci è stato confermato che il tema è sui tavoli del Viminale e del Mef. Occorre fare in fretta. Serve una modifica alla norma per allungare i tempi e questa va fatta per evitare che molti Comuni non partecipino alla richiesta di contributi. È urgente un intervento".

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore