/ Eventi

Eventi | 31 luglio 2020, 09:00

Domenica 2 agosto al Monte Zuoli di Omegna (Vb) il tributo di ‘Musica in quota’ alla fantasia di Gianni Rodari

Il luogo dell’evento è raggiungibile con una passeggiata adatta alle famiglie

Domenica 2 agosto al Monte Zuoli di Omegna (Vb) il tributo di ‘Musica in quota’ alla fantasia di Gianni Rodari

L'appuntamento di domenica 2 agosto sarà un tributo a Gianni Rodari, il celebre scrittore per l'infanzia nato100 anni fa a Omegna. Proprio a Omegna è fissata la partenza della semplice passeggiata che porta al Monte Zuoli, splendida balconata affacciata sul Lago d'Orta.

Alle 11.30 prenderà il via non un semplice concerto, ma un vero e proprio spettacolo a 360° in cui musica,fantasia, divertimento e suggestioni artistiche si uniranno per regalare un evento di assoluto coinvolgimento in occasione del centenario di Gianni Rodari.

Protagonista dei momenti musicali sarà l’Orto Sociale, un’anomala fanfara nata dalla passione di un gruppo di musicisti per le sonorità balcaniche e la filosofia circense: oggi il gruppo approda ad un sound originale,chiamato multicolor music, dove generi e vibrazioni diverse si fondono e convivono in un’allegra miscela dal gusto inusuale. Le letture di Gianni Rodari saranno a cura di Tiziana Barbaro, educatrice alla teatralità.

Spazioanche alle bolle di sapone di Chiara Rigamonti “La pettirossa”: riflessi trasparenti, specchi di un’altradimensione, respiri delicati che nuotano nell’aria.

Martino Miele e Alessandra Pessina (CompagniaCikaboom) formano il duo di circo contemporaneo che nasce nella scuola di circo “Spazio Kabum” di Varese.

Per Musica in quota porterà in scena una rivisitazione del nuovo spettacolo che unisce giocoleria, acrobatica in coppia e acrobatica aerea.

Come anticipato, la sede dell'appuntamento di domenica 2 agosto è il monte Zuoli, panoramica balconata che sovrasta Omegna ed ospita il parco “La Torta in Cielo” dedicato a Gianni Rodari.

È raggiungibile a piedi –quest'anno Musica in quota non prevede escursioni guidate a causa delle restrizioni sanitarie – con una passeggiata di circa 40 minuti (poco meno di duecento metri di dislivello) con partenza dal parcheggio del centro sportivo di Bagnella. Di fronte alle piscine si attraversa un ponte sul torrente e si giunge all’imbocco della storica mulattiera “Cariton” che porta a Brolo di Nonio; una volta attraversata la provinciale si percorre un viottolo asfaltato che porta in circa cinquecento metri al monte Zuoli.In caso di maltempo l'evento – organizzato in collaborazione con il Comune di Omegna, il Comitato Festeggiamenti di San Vito e San Vito bimbi – sarà annullato. Pranzo al sacco.

Dati tecnici. Punto di partenza: centro sportivo di Bagnella di Omegna - Dislivello: 180 m - Tempo percorrenza:40’ - Livello di difficoltà dell’itinerario: T***

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore