/ Cronaca

Cronaca | 30 luglio 2020, 15:44

Concorso vigili annullato a Novara: il gestore del campo di atletica, “non è colpa mia”

Spadaro punta il dito verso gli addetti del Comune

Concorso vigili annullato a Novara: il gestore del campo di atletica, “non è colpa mia”

Si complica la vicenda della prova ginnica del concorso pubblico per l’assunzione di 18 vigili a Novara, annullata perché una parte dei concorrenti sono stati fatti gareggiare prima dell’insediamento ufficiale della commissione d’esame. Un pasticcio del quale, secondo quanto dichiarato ieri dall’assessore alla polizia locale del comune, Luca Piantanida, sarebbe responsabile il gestore del campo di atletica “Andrea Gorla” dove si dovevano svolgere le prove, che avrebbe dato il via alle batterie della prova di corsa (1000 metri da percorrere per gli uomini in un tempo inferiore ai 5 minuti e per le donne in 5 minuti e 45 secondi. Il gestore, Felice Spadaro, presidente della società sportiva “Atletica Trinacria”,

non ci sta a prendersi sulle spalle la colpa dell’accaduto: questa mattina ha preso carta e penna ed ha scritto al sindaco e ai giornalisti. La lettera, per la verità piuttosto intricata, ricostruisce passo passo l’accaduto. Spadaro conferma di essersi attivato “per la ricerca di cronometristi e giudici di gara ufficiali”, e di avere “assolto con diligenza” tutti i compiti affidatigli dal Comune. Quanto al punto incriminato, cioè lo start dato anzitempo, che ha costretto ad annullare la prova, Spadaro spiega che sarebbe stata “una dipendente” a chiamare i concorrenti “per batteria composta da 18 partecipanti” e ad averli affidati a lui per accompagnarli all’interno del campo gara.

”Questa cosa . precisa il gestore - me la fanno ripetere per 4 volte fin quando non arrivano dei signori che dicono di essere la commissione e bloccano tutto”. Quindi chi ha dato la partenza? “Bisogna chiedere a qualcuno che ha gestito il tutto per conto del comune”. In pratica Spadaro declina ogni responsabilità. Al momento dal Comune non è arrivata nessuna replica. La vicenda, che è finita in prima pagina su tutti i giornali locali, sta assumendo anche una coloritura politica. Il gruppo consiliare del Partito Democratico ha chiesto la convocazione urgente della commissione comunale competente per avere informazioni sull’accaduto.

“Il bando per la gestione del campo di atletica – rincara la dose il gruppo Dem – è scaduto da un anno. Se l’amministrazione avesse provveduto al rinnovo oggi non saremmo qui a parlare di una figuraccia fatta davanti a persone provenienti da tutta Italia”.

ECV

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore