/ Cronaca

Cronaca | 23 luglio 2020, 13:00

5 nuovi mezzi elettrici per Assa Novara

Sulle fiancate gli slogan scelti da bambini del Consiglio Comunale dei Bambini e delle Bambine

5 nuovi mezzi elettrici per Assa Novara

Assa rinnova il parco mezzi implementandolo con cinque nuovi mezzi elettrici di nuova generazione Goupil.

I mezzi hanno maggiore autonomia di percorrenza chilometrica rispetto a quelli in uso e una velocità di spostamento quasi pari a un mezzo alimentato con combustibili tradizionali, sono robusti, compatti e capienti e hanno una linea moderna con cabina confortevole.

Saranno impiegati per attività attività legate alla pulizia della città e allo svuotamento dei cestini nei parchi e nelle vie di Novara. I nuovi mezzi faranno anche da supporto nella fase di spazzamento quali mezzi satellite che accompagneranno o anticiperanno le spazzatrici durante lo svolgimento del servizio.

“Le attività di Assa, in questi ultimi anni – spiega il Sindaco di Novara Alessandro Canelli – sono notevolemnte cresciute. Non più solo raccolta dei rifiuti, ma anche cura del verde, decoro della città e ambiente a 360 gradi. I mezzi che oggi Assa possiede, 148 in tutto, hanno oltre dieci anni di vita. Come l’altra azienda del Comune, la Sun, anche Assa ora si sta rinnovando a partire dal parco mezzi: primo step è la mobilità elettrica in un programma di investimenti che si svilupperà nei prossimi anni. Un’azione importante che rafforza una duplice strategia dell’amministrazione: rendere green la mobilità in città, ma anche garantire una maggiore attenzione all’ambiente per i nostri bambini e per il loro futuro. I loghi apposti sui mezzi sono stati elaborati dal Consiglio dei Bambini e delle Bambine che,l come ho potuto più volte ascoltare dai suoi rappresentanti, è molto orientato su queste tematiche. Per noi il loro contributo è importante perché è dovere dell’amministrazione ascoltare la voce e le esigenze dei cittadini di domani”.

“I benefici di questo investimento sono importanti anche dal punto di vista ambientale – spiega il presidente di Assa Yari Negri – dal momento che i mezzi acquistati sono a emissioni zero. Come Assa, contribuiamo a fare di Novara un modello di smart city, puntando anche nei nostri investimenti aziendali alla sostenibilità ambientale e alla riduzione dell’inquinamento atmosferico e acustico. E questo nostro investimento ne è un segno concreto, in quanto questi nuovi mezzi permettono di ridurre l’impatto ambientale con emissioni zero in atmosfera e garantiscono una riduzione anche dell’inquinamento acustico nei parchi e negli altri ambiti, in primis nel centro storico, assicurando una migliore vivibilità. Senza dimenticare che per la ricarica viene utilizzata l’energia prodotta dal parco fotovoltaico della sede di Via Mirabella. I nuovi mezzi sono cinque di cui tre attrezzati con vasca per portare rifiuti e due con pianale per portare attrezzature in supporto alle attività di igiene urbana, manutenzione del verde e decoro”.

“Con questi cinque mezzi – continua il direttore di Assa Alessandro Battaglino – si realizza il primo passo per far fronte ai necessari e non più procrastinabili investimenti che devono essere realizzati da Assa S.p.A. Il parco mezzi della nostra società (148 mezzi) registra, infatti, una media complessiva di 11,3 anni e una percorrenza unitaria media di 105 mila km. Investimenti cui, in coerenza con quanto deliberato nell’assemblea della società del 2 agosto 2019, si inizia, oggi, a dare corso. Il 4 dicembre 2019 era stata bandita, infatti, la gara per la fornitura di 5 autocarri a trazione elettrica (3 con pianale di carico e 2 con vasca ribaltabile) per un importo pari a 213.000 euro. La qualità del servizio che espletiamo è, infatti, anche determinata da mezzi che devono essere  in grado di garantire efficienza e sostenibilità, ambientale ed economica, per i servizi di raccolta e spazzamento, che garantiamo alla città e ai cittadini di Novara”.

“Il Consiglio dei Bambini e delle Bambine di Novara – conclude l’assessore all’Istruzione del Comune di Novara Valentina Graziosi – è stata realizzata una frase slogan che applicata su questi nuovi mezzi elettrici, accompagnata dal logo del Consiglio anch’esso creato nella stessa seduta del 18 febbraio scorso. L’ideazione ha beneficiato del supporto tecnico di Davide D’Agosta di CreAttivi che ci ha aiutato anche nella realizzazione grafica dello slogan. E’ stato un ottimo lavoro di squadra”.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore