/ Fotogallery

Fotogallery | 19 giugno 2020, 17:32

Valle Vigezzo, la montagna alla giusta distanza

Valle Vigezzo, la montagna alla giusta distanza

Natura, relax, sport, arte, cultura, gastronomia di qualità e divertimento. Un’estate in Valle Vigezzo e nel suggestivo borgo di Santa Maria Maggiore significa trascorrere una vacanza in montagna alla giusta distanza: a pochi chilometri dalle grandi città del nord Italia, in un ambiente salubre e sereno che garantisce massima sicurezza in ogni aspetto. Proprio così, perché la Crisi Covid19 può diventare opportunità di rilancio. Ed è quello che hanno fatto a Santa Maria Maggiore, dove all’immobilismo si è preferita l’intraprendenza, andando a ripensare l’offerta turistica. Con importanti risultati e riconoscimenti. Santa Maria Maggiore è infatti il primo Comune montano marchiato “Covidless Approach & Trust”, che è il nome del progetto curato da un gruppo di ricercatori del Dipartimento di Management dell’Università di Torino con le linee guida per la fruibilità del territorio ai tempi del Corinavirus.

Santa Maria Maggiore, Borgo Bandiera Arancione del Touring Club Italiano in Valle Vigezzo, al confine del Parco Nazionale della Val Grande, l’area wilderness più vasta delle Alpi, è una delle principali destinazioni turistiche montane del Piemonte a misura di famiglia.

Cultura alpina, gastronomia di qualità, attività outdoor per tutti i gusti, coinvolgenti eventi e deliziose occasioni di shopping: il mix ideale per trascorrere nel cuore dell’Alto Piemonte, tra Italia e Svizzera, tra il Lago Maggiore e le Alpi, una vacanza indimenticabile, in totale sicurezza.

Una valle alla giusta distanza dalle grandi metropoli e dalle piccole città del nord ovest, in grado di offrire anche ampi spazi naturali che consentiranno di rispettare le nuove regole di distanziamento anche per il tempo libero in questa estate così diversa.

La Valle Vigezzo è una valle tipicamente alpina, aperta, amena e riposante, un corridoio naturale di origine glaciale tra la Val d’Ossola e il Canton Ticino, in Svizzera. L’altitudine non eccessiva, la sua inconsueta ampiezza ed ariosità e la variegata proposta green rendono il soggiorno a Santa Maria Maggiore e in Valle Vigezzo adatto a tutte le età e sensibilità.

Il viaggio a passo lento alla scoperta della Valle Vigezzo parte dai suoi piccoli e affascinanti borghi: oltre a Santa Maria Maggiore, centro principale della valle, anche Craveggia, Druogno, Malesco, Re, Toceno e Villette sapranno affascinare turisti e visitatori con la propria cultura alpina, le perle architettoniche e i sapori più autentici.

L’altitudine non eccessiva, l’inconsueta ampiezza ed ariosità della Valle Vigezzo, la vicinanza del Parco Nazionale della Val Grande e le opportunità di attività outdoor rendono particolarmente piacevole il soggiorno a Santa Maria Maggiore e in Valle Vigezzo, con mille occasioni dalla primavera all’autunno.
A chi è attratto soprattutto da una vacanza slow, la Valle Vigezzo regala attrazioni significative, fondendo insieme natura, arte e cultura alpina. Boschi di faggi, alpeggi, laghetti e cime maestose fanno da silenziosa cornice a splendide chiesette, originali oratori e cappellette, oltre che a splendide case affrescate e deliziose baite immerse nel verde.
Per chi cerca invece occasioni di svago più dinamiche, la Valle Vigezzo ha tutto quanto lo sportivo possa desiderare per la propria vacanza attiva: splendidi percorsi escursionistici, scuole di equitazione, maneggi, campi da tennis, golf e minigolf, piscina all’aperto, bocciodromo, tiro con l’arco, campi da calcio, percorso vita, parco avventura, palestre, arrampicate di roccia, volo libero, fattorie didattiche e molto altro ancora. L’estate ai 1700 metri di altitudine della Piana di Vigezzo regala infine scorci indimenticabili da sorvolare magari in parapendio o deltaplano.

REDAZIONALE IP

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore