/ Novara

Novara | 02 agosto 2019, 14:54

IL centrosinistra al Comune di Trecate all’attacco del sindaco dopo il rinvio dell’approvazione dell’assestamento di bilancio

IL centrosinistra al Comune di Trecate all’attacco del sindaco dopo il rinvio dell’approvazione dell’assestamento di bilancio

"Buone vacanze sindaco Binatti! “: è la battuta ironaica con cui si apre un comunicato stampa dei gruppi consiliari di centrosinistra al Comune di Trecate. I consiglieri Marco Uboldi, Filippo Sansottera, Pietro Campa e Pierpaolo Almasio vanno così all’attacco del sindaco, dopo il rinvio dell’approvazione dell’assestamento di bilancio per la mancanza dei voti necessari a causa del distacco di un altro consigliere dalla maggioranza.

“Proprio così – scrivono i consiglieri di opposizione - mentre la sua maggioranza si sbriciola e il nostro Comune per la prima volta nella sua storia non approva il bilancio di assestamento entro la data prevista per legge, il nostro Primo cittadino se ne va in ferie. Beato lui verrebbe da dire... se non che la sua partenza per le vacanze in Puglia appare davvero come una mancanza di responsabilità nei confronti dei trecatesi e di rispetto verso la fascia tricolore che indossa da tre anni”. 

“Ce lo aspettiamo – proseguono i gruppi di PD e Trecate nel cuore - abbronzato e rilassato il prossimo 19 agosto, data di convocazione del Consiglio Comunale, quando finalmente potremo discutere in aula dell’assestamento di Bilancio, del piano triennale delle opere pubbliche e del Documento Unico di Programmazione. Non sono argomenti teorici o formali, si tratta di discutere se adeguare tutte le scuole alla normativa anti sismica, di stanziare fondi per sostituire gli alberi abbattuti, di prevedere asfaltature, di fare o non fare un’allargamento di una palestra, se e come accendere nuovi mutui… si tratta insomma di decidere come gestire le tasche dei cittadini e soprattutto di rispettare la legge perchè non avere una maggioranza che approvi questi documenti nella prossima seduta equivale a far bloccare il Comune e sottoporlo a commissariamento, senza discussione”. 

“Affrontare questa crisi in spiaggia, a 1000 km di distanza – aggiungono i consiglieri di centrosinistra - non è un buon segnale, ma lo è ancor di più definire questa situazione (secondo quanto riportato da organi di stampa) come «Tutto ok, nulla di particolare»… perché non è così! In questi anni, in consiglio comunale, abbiamo assistito a un crescendo di ritardi, sospensioni, argomenti da discutere e approvare che all’improvviso il Sindaco chiede di togliere e rinviare. Abbiamo chiesto spiegazioni su argomenti che neanche i membri della maggioranza conoscevano, eppure tutti pronti a votare solo perché il Sindaco diceva di farlo, "avevano Fede".  Ecco, ora evidentemente chi ha davvero a cuore il futuro si Trecate si rende conto che non si può amministrare bene la Città in queste condizioni, e infatti si smarca”. 

“Certamente  - concludono i consigieri di opposizione - le ore passate in spiaggia saranno utili per riflettere sulla sfumata opportunità di sedere in Regione Piemonte (vero e unico obiettivo?) che gli avrebbe risparmiato le figuracce di queste ultime settimane: se la recente tornata elettorale, cui ha partecipato con tanto impegno, fosse andata diversamente, infatti, avrebbe schivato la crisi lasciandola ai suoi successori. E invece, i numeri parlano chiaro la maggioranza ad oggi… non è più maggioranza e tocca al Sindaco assumersi la responsabilità di non inceppare amministrazione e programmazione. La nostra comunità non può permettersi un periodo di stallo, se Binatti non è più in grado di attuare il programma con cui si è presentato agli elettori e garantire il governo della Città si faccia da parte, tanto i suoi consiglieri e i suoi assessori non sono neanche più quelli votati dai cittadini".

ECV

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore