/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 11 dicembre 2019, 16:20

Ex assessore condannato per corruzione elettorale

Un anno e dieci mesi e la sospensione della pena per Raimondo Giuliano

Ex assessore condannato per corruzione elettorale

Una condanna a un anno e 10 mesi, con pena sospesa, e 24 assoluzioni. Si è concluso così, questa mattina al Tribunale a Novara, il processo per l’inchiesta su un caso di voto di scambio e altre irregolarità in occasione delle elezioni comunali del 2011.

Principale imputato Raimondo Giuliano, ex assessore all’Istruzione della giunta di centro-destra guidata da Massimo Giordano e successivamente consigliere d’opposizione nel successivo mandato amministrativo.

L’ex assessore (prima in forza ad AN e poi confluito nel PDL) è stato riconosciuto colpevole per cinque episodi di corruzione elettorale, ma è stato assolto invece dall’accusa di voto di scambio e da altri 13 episodi di corruzione elettorale che gli venivano contestati; per lui anche un non doversi procedere per intervenuta prescrizione.

Il pubblico ministero Nicola Seri aveva chiesto nei confronti di Giuliano 3 anni e mezzo di reclusione e poi altre otto condanne da 6 mesi a 2 anni e mezzo per altri 8 imputati e l’assoluzione per gli altri imputati.

ECV

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore