ELEZIONI REGIONALI
 / Novara

Novara | 13 aprile 2024, 12:01

A Novara sulla farina di grillo si spacca il centrodestra

Ad aprile le ostilità è Ivan De Grandis, esponente di primo piano di Fratelli d’Italia e assessore allo sport del Comune di Novara

A Novara sulla farina di grillo si spacca il centrodestra

Con un post sul suo profilo Facebook, rilanciato anche nelle chat di WhatsApp, De Grandis se la prende con la Fondazione Novara Sviluppo, ente fondato e controllato dalla Provincia di Novara, che gestisce  il Parco Scientifico e Tecnologico  di Novara dove hanno sede aziende private e dipartimenti universitari.

La Fondazione svolge anche una intensa attività di divulgazione culturale sui temi scientifici e tecnologici. E proprio con un’iniziativa di questo genere se la prende l’assessore meloniano: “a ridosso della giornata del Made in Italy  - scrive De Grandis – la Fondazione Novara Sviluppo vuole metterci gli insetti nel piatto Mi è arrivato un invito – spiega – ad un evento da loro organizzato dal titolo “L’insetto nel piatto, il cibo del futuro”.

Credo che in una città come la nostra, legata alla sua tradizione culinaria e proprio a ridosso della Giornata dedicata al Made In Italy (15 aprile) per celebrare creatività ed eccellenza, promuovendo il valore e la qualità delle opere dell’ingegno e dei prodotti italiani, la Fondazione Novara Sviluppo promuove e definisce “cibo del futuro” insetti, farine e loro derivati.

“Le aziende del nostro territorio – prosegue -  stanno attraversando un momento di profonda innovazione, rendendosi sostenibili, ma preservando sempre la qualità dei propri prodotti. In un contesto dove l’innovazione dovrebbe sposarsi con la tradizione, la Fondazione Novara Sviluppo, espressione del nostro territorio, ha preso una direzione del tutto opposta e che personalmente non posso e non potrò mai condividere. I grilli e gli insetti non hanno nulla a che fare con la storia e la cultura novarese”.

“Promuovere gli insetti nei nostri piatti – rincara la dose l’assessore – non solo è un affronto allaNostra tradizione agroalimentare, ma è anche un insulto alla nostra storia e alle realtà del nostro territorio, che ogni giorno lavorano per portare il cibo di qualità sulla nostra tavola”.

De Grandis argomenta che la Fondazione Novara Sviluppo “dovrebbe  concentrarsi su ciò che rende unica Novara. Invece di abbracciare mode passeggere e discutibili, si devono promuovere le nostre imprese locali, che fanno della genuinità e autenticità il loro punto forte”.

“I grilli – conclude De Grandis – non fanno parte del “made in Italy” e sicuramente non fanno parte della cultura e della storia novarese. È tempo che la Fondazione Novara Sviluppo ritorni all’innovazione che non rinnega le nostre radici e si concentri su iniziative che veramente valorizzino gli sforzi fatti dal sistema Italia e dal territorio novarese”.

A incuriosire più di un osservatore, il fatto che la Fondazione presa di mira dall’assessore di Fratelli d’Italia amministrata da un CdA in cui siedono ben due rappresentanti del suo stesso partito: il capogruppo in consiglio comunale (e ora candidato alle Regionali) Michele Ragno e l’ex assessore comunale Giovanni Rizzo.  E il resto del consiglio – nominato dal presidente della Provincia, Federico Binatti, anche lui esponente di FdI – comprende un tesserato di Forza Italia (Antonio Piciaccia) e due consiglieri  dal profilo “tecnico”.

“I crackers con la farina di grillo mangiateveli voi”! conclude l’assessore. La polemica è servita.

ECV

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore