/ Eventi

Eventi | 01 aprile 2024, 19:00

+Maggiore: un percorso partecipativo per la trasformazione dell'Ospedale Maggiore della Carità

Verso una nuova visione per l'area centrale di Novara

+Maggiore: un percorso partecipativo per la trasformazione dell'Ospedale Maggiore della Carità

L'area dello storico e centrale Ospedale Maggiore della Carità a Novara si prepara a una trasformazione epocale con l'avvio del progetto "Città della Salute". In risposta a questa imminente trasformazione, è stato avviato il percorso partecipativo +Maggiore, promosso dal Comune di Novara e affidato alla Fondazione Riusiamo l'Italia.

Il percorso +Maggiore rappresenta il primo passo verso un vasto e articolato dibattito pubblico sulla futura destinazione dell'area ospedaliera e sulle diverse possibilità di rigenerazione e riqualificazione. Fondazione Riusiamo l'Italia ha condotto una serie di attività e raccolto materiali informativi, tra cui un dossier propedeutico, una presentazione sui temi di competenza delle commissioni comunali e un report delle attività di ascolto degli stakeholder.

Ora, per incrementare il dibattito pubblico e affinare le tematiche in discussione, sono previsti due Focus Group. Il primo si terrà sabato 6 aprile al Castello Sforzesco di Novara, dalle ore 10:00 alle ore 12:00. Questo incontro sarà aperto a tutti e mira a coinvolgere i gruppi consigliari del Comune, gli stakeholder già intervistati e i loro entourage tecnici o amministrativi.

Il secondo Focus Group è programmato per martedì 16 aprile, offrendo un ulteriore spazio di confronto e dibattito sulla trasformazione dell'area dell'Ospedale Maggiore della Carità.

Gli interessati possono partecipare accreditandosi tramite il form disponibile al seguente link.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore