/ Calcio

Calcio | 18 febbraio 2024, 17:00

Calcio, serie D: Gozzano sconfitto in casa dal Chisola

Calcio, serie D: Gozzano sconfitto in casa dal Chisola

Un gol in apertura, uno in chiusura dopo aver rischiato non poco: il Chisola continua la sua marcia vincendo 2-0 a Gozzano.. Subito in vantaggio il Chisola, quando non sono passati nemmeno 7’: spizzata di Rizq, inserimento con i tempi giusti di Ponsat che davanti a Del Duca non sbaglia. La vice capolista è padrona del campo: il Gozzano si vede solo con una ripartenza innescata da Schimmenti che Ferrari non concretizza, poi arrivano tante chances per il raddoppio torinese.

Al 26’ deviazione di Rizq  a lato di poco, al 29’ tiro alto di Luxardo da buona posizione. Lo stesso numero dieci al 33’ in una azione simile a quella del gol chiama al miracolo Del Duca, bravissimo a chiudergli lo specchio della porta. Si ricomincia con gli stessi undici e con lo stesso canovaccio: dopo 2’ angolo di Luxardo, testa di Di Lernia e palla che va a stamparsi sulla traversa. Il primo intervento del portiere ospite al 5’, su un tiro senza grandi pretese di Edoardo Ferrari.

Occasionissima per la squadra di casa al 19’: cross di Schimmenti, sul secondo palo tutto solo Rao di piatto mette incredibilmente a lato, fallendo un gol che sembrava già fatto. Cresce il Gozzano, che guadagna campo e fiducia, anche perché il Chisola non ripete il primo tempo a livello di gioco e personalità.  Al 27’ Pereira se ne va in velocità, calcia da posizione defilata trovando Montiglio pronto alla risposta di piede: sulla palla successiva, tiro di Ferrari sballato.

Al 33' proteste di Dalmasso, che voleva un fallo di mano sul suo colpo di testa in area. Al primo minuto di recupero Di Lernia con un diagonale a botta sicura va vicinissimo allo 0-2. Il raddoppio è solo rimandato, perchè al 48' il neo entrato De Riggi non sbaglia 

Daniele Piovera

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore