/ Attualità

Attualità | 07 dicembre 2023, 16:50

Poste italiane: nuovi palmari ai portalettere per consegne più veloci e green

Nuovi sistemi più ecologici e veloci per le consegne durante le festività

Poste italiane: nuovi palmari ai portalettere per consegne più veloci e green

Portalettere sempre più digitali grazie ai nuovi palmari in dotazione ai portalettere del centro di recapito di Novara Monterosa e Pombia per consegne più puntuali e veloci di lettere e pacchi in vista delle festività natalizie. Il palmare, in uso ai quasi 150 portalettere dei due Centri di Distribuzione, rende più rapide le operazioni come la consegna tracciata di corrispondenza, raccomandate, assicurate, atti giudiziari, e pacchi, che nelle prossime settimane avranno sicuramente un grande incremento dovuto al periodo natalizio.

La consegna dei pacchi sarà agevolata oltre che dalla funzione della firma elettronica del destinatario direttamente sul palmare, soprattutto dalla possibilità di contattare telefonicamente il cliente destinatario di pacchi in fase di recapito in modo da gestire la consegna nei tempi attesi. Il palmare permetterà anche di effettuare in modo efficace operazioni a valore aggiunto come il pagamento dei contrassegni, il recapito su appuntamento e il ritiro a domicilio della posta registrata. I nuovi dispositivi sono in grado di gestire il pagamento dei principali bollettini e MAV, cashless, tramite la funzionalità "Paga con codice" di PostePay e con la nuova tipologia di pagamento SoftPOS in modalità contactless.

Inoltre, è possibile gestire ricariche telefoniche e PostePay, esclusivamente tramite pagamenti elettronici in modo più sicuro e veloce. “I nuovi palmari sono stati una svolta perché più maneggevoli, con una maggiore autonomia di carica e con il soft pos integrato che permette di fare tutto attraverso un unico strumento; anche le nuove stampanti in dotazione ai portalettere garantiscono una velocità e  qualità di stampa superiore che agevola il lavoro – ha dichiarato Marangon Omar, Responsabile del Centro di Distribuzione di Novara Monterosa – I postini del nostro centro servono il territorio della Città di Novara e Quota parte della Provincia. I postini del nostro centro servono 46 comuni dislocati in un territorio molto ampio e proprio per questo motivo gestiamo una grande quantità di posta e pacchi  soprattutto in questo periodo. peculiarità del nostro cento di distribuzione".

Non solo palmari di nuova generazione a Novara ma anche il 79% di mezzi totalmente green. Sono 75 infatti i veicoli completamente elettrici: furgoni, auto tricicli e quadricicli dedicati alle consegne dei pacchi e della corrispondenza a Bergamo e sono altrettante le colonnine elettriche installate, con una potenza di 3,7 Kw per i tricicli e di 7,4 kw per la ricarica delle autovetture.Le particolari caratteristiche e gli allestimenti dei nuovi veicoli ad energia pulita realizzati per Poste Italiane aumentano sia la sicurezza per il conducente sia la capacità di carico in modo da sostenere la crescente domanda di servizi generata dall’aumento del commercio online.Grazie a questi nuovi mezzi, da oggi anche a Novara la posta viaggia “green” durante tutto il processo di recapito.

I veicoli prima di entrare a far parte della flotta di Poste Italiane sono stati modificati e resi funzionali alle esigenze del servizio postale; ad esempio, in alcune macchine, il sedile passeggero è dotato di un particolare allestimento per l’alloggiamento delle cassette o di particolari scaffalature per il trasporto dei pacchi. Altri ancora hanno accessori ad hoc per la mission di Poste Italiane, come il sistema Keyless Entry&Start per il riconoscimento a distanza del conducente. Grazie a questa tecnologia, le portiere e il portellone si sbloccano automaticamente, facilitando il lavoro degli operatori.

L’Azienda guidata dall’Amministratore Delegato Matteo Del Fante in un contesto di mercato sempre più competitivo, a seguito della crescita esponenziale dell’e-commerce con sempre maggiori esigenze da parte dei cittadini, ha deciso di rivedere in chiave digitale il suo storico servizio di consegna, rimarcando ancora una volta la propria vicinanza ai territori e alle comunità locali. Per questa ragione continua a sostenere il processo di digitalizzazione del Paese ribadendo la vicinanza ai cittadini e offrendo loro una serie di prodotti e servizi innovativi direttamente a domicilio grazie ai portalettere e ai loro palmari. Entro il 2024 Poste Italiane prevede di attivare 30.000 terminali di ultima generazione in dotazione ai portalettere in tutta Italia. 

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore