/ Sport

Sport | 07 novembre 2023, 14:00

Jenni Sonzogni prima donna Campionessa Italiana di Rallycross!

Si è concluso il Campionato Italiano Rallycross, con due spettacolari prove a Maggiora Offroad Arena, disputatesi lo scorso weekend

Jenni Sonzogni prima donna Campionessa Italiana di Rallycross!

Round 7

Sabato 4 novembre i piloti hanno corso sul tracciato in conformazione Reverse, in una giornata iniziata senza precipitazioni e conclusasi con la pioggia che ha impegnato ulteriormente i piloti alle prese con il difficile tracciato novarese.
Supercar
Festeggiano in due: si tratta di Gigi Galli, vincitore di giornata dopo ben quattro anni di assenza, e Marco Noris, che si aggiudica per la seconda volta il Campionato dopo il successo del 2018.
Galli, al volante della sua Kia Rio, ha vinto con il tempo di 4’19”697, precedendo l’altoatesino Werner Gurschler (Ford Fiesta) e proprio il neo campione d’Italia Marco Noris (Mitsubishi Lancer).
RX5
Il duello continua: per tutto il giorno Jenni Sonzogni e Gianmarco Donetto hanno battagliato tra di loro; in finale, sotto la pioggia, l’ha spuntata ancora una volta la giovane pilota lombarda, imponendosi in 4’42”213, al volante della sua Skoda Fabia, e precedendo di poco più di un secondo il piemontese Donetto, anche lui su Skoda Fabia. Terzo posto finale per Fabio Mezzatesta su Hyundai i20.


Super Touring Car
Era il favorito e ancora una volta non ha tradito le attese: il ceco Roman Castoral con la sua Opel Astra OTC si è imposto nella STC min 2000 percorrendo i sei giri di finale in 4’00”178, davanti a un comunque positivo Marco Nicolini (Peugeot 205) e all’olandese Jo Van De Ven (VW Polo).
Nelle Q ha corso insieme alle vetture di questa categoria anche Daniele Catena (Fiat 500) unico rappresentante della categoria Sport RX.
Bella battaglia anche nella STC plus 2000, categoria la cui finale si è conclusa con la vittoria di Alberto Palestrini (Renault Super 5) in 5’36”385 davanti a Lucas Scabbia (Peugeot 207) e Gianni Saddi (Citroen DS3).
Questo penultimo Round si è rivelato decisivo per l’assegnazione del titolo tricolore nella categoria STC min 1600: Valentino Ledda si è infatti laureato campione con la sua ennesima vittoria al volante della sua fida Peugeot 208. 4’53”551 il tempo dell’Under 18 sardo, che ha preceduto Marco Valsesia (Citroen Saxo) e Matteo Valazza (Peugeot 206), bloccato da un inconveniente tecnico in finale.


Kartcross
Brillante vittoria per l’esperto Mauro Vicario che con il suo Speedcar Xtreme si è dimostrato perfettamente a proprio agio sul tracciato novarese in conformazione Reverse, andando a vincere in 4’27”911. Ancora un piazzamento sul podio per Nicolò Grieco (GMN), secondo davanti all’Under18 Marcus Martinelli (GMN). Da menzionare anche il leader della classifica generale Riccardo Canzian (Speedcar Xtreme): era partito ottimamente ma è rimasto coinvolto nella bagarre iniziale, girandosi e ripartendo in ultima posizione. Con una grande rimonta il lombardo è riuscito a conquistare un quarto posto che è molto utile ai fini del punteggio della classifica generale.


Round 8
A differenza di sabato, ieri uno splendido sole ha illuminato Maggiora Offroad Arena: la pista – oggi si è corso nella conformazione classica – dopo la pioggia incessante della notte, si è via via asciugata, permettendo ai piloti di spingere a fondo e di offrire al pubblico performance sempre più entusiasmanti.


RX5
Si è fatta la storia: per la prima volta nella storia del Campionato una donna si è laureata Campionessa Italiana di Rallycross! si tratta di Jenni Sonzogni (Skoda Fabia) che anche nel Round conclusivo si è dimostrata pilota di assoluto valore, vincendo gara e titolo.
4’46”051 il tempo finale della 21enne lombarda, che ha preceduto Gianmarco Donetto: con la sua Skoda Fabia il piemontese ha cercato fino all’ultimo giro ha cercato di sopravanzare Sonzogni senza riuscirci. Ottimo terzo posto, alla sua terza gara di campionato, per Rosario Montalbano, anch’egli su Skoda Fabia.
Supercar
Voleva divertirsi e ci è riuscito: Gigi Galli ha vinto dando davvero grande spettacolo e dimostrando come la sua classe cristallina sia intatta: 4’35”511 il suo tempo nella finale (sempre su sei giri del tracciato novarese), vinta davanti a Werner Gurschler e a Michele Andolina.


Super Touring Car
Gli appassionati presenti non dimenticheranno la straordinaria prova di Roman Castoral, capace di vincere gara (5’18”186 il suo tempo) e titolo compiendo circa tre giri su tre ruote, avendo perso la ruota posteriore destra della sua Opel OPC a causa di un guasto. A nulla sono valsi i tentativi di un comunque bravissimo Marco Nicolini, giunto secondo davanti all’olandese Jo Van De Ven.
Anche la vittoria di Valentino Ledda rimarrà negli annali: è il primo Under 18 a vincere un Campionato Italiano RX con la sua Peugeot 208 categoria STC min 1600, oltre a vincere anche il Trofeo ACI U18. Paradossalmente però, proprio nella giornata dei festeggiamenti, il giovane sardo è stato superato da un Matteo Valazza particolarmente in palla con la sua Peugeot 206, e vincitore in 5’05”756. Terza posizione per Daniele Delfino su Citroen Saxo.
È nuovo anche il campione italiano nella categoria STC plus 2000: si tratta di Lucas Scabbia, su Peugeot 207, che in finale ha superato Gianni Saddi (Citroen DS3) con il tempo di 5’49”817; terza posizione per l’ex campione italiano Alberto Palestrini su Renault Super 5.
Da ricordare anche, nelle Sport RX, Daniele Catena, laureatosi campione italiano con la sua FIAT 500.


Kartcross
Grande gara di Maicol Giacomotti che, assente ieri, oggi ha vinto in 4’42”700 con il suo KC, davanti a Riccardo Canzian (Speedcar Xtreme) e all’Under 18 Matteo Bernini (Lifelive TN5).
Con questo secondo posto Canzian conquista meritatamente il titolo tricolore, davanti a Nicolò Grieco ottimo secondo in campionato e oggi tradito dal motore.
 
4x4 Experience
Mentre all’interno di Maggiora Offroad Arena si decidevano le sorti del Tricolore RX, sulle colline intorno al tracciato novarese si è tenuta la nona edizione di Maggiora 4×4 Experience, raduno multimarche organizzato sotto l’egida della Federazione Italiana Fuoristrada, che ha visto la partecipazione di 255 fuoristrada provenienti da tutta Italia.


Maggiora 4x4 Experience è stato caratterizzato da un percorso, lungo circa 5 chilometri, che comprendeva itinerari di tre livelli contrassegnati da diversi colori, secondo la più nota classificazione delle piste da sci, distinguendone così il crescente livello di difficoltà. (Foto di Gianluca Viola)

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore