/ Attualità

Attualità | 28 settembre 2023, 07:48

Plasmamobile, bando della Regione per agli studenti dei Licei Artistici per disegnare il logo del progetto

Gli assessori alla Sanità Icardi e all’Istruzione Chiorino: “Importante sensibilizzare i giovani”

Plasmamobile, bando della Regione per agli studenti dei Licei Artistici per disegnare il logo del progetto

La Regione Piemonte chiede che siano gli studenti delle classi quinte dei Licei Artistici piemontesi a disegnare il logo del Progetto “Se il donatore non va alla plasmaferesi… la Plasmamobile va dal donatore”, finalizzato in particolare all’incremento della raccolta di plasma destinato alla produzione di farmaci emoderivati salvavita.

Per questa ragione, l’assessore regionale alla Sanità Luigi Genesio Icardi e l’assessore regionale all’Istruzione Elena Chiorino hanno bandito un concorso che presentano in una lettera congiunta a tutti i dirigenti scolastici dei Licei Artistici piemontesi, chiedendo la loro collaborazione per la buona riuscita dell’iniziativa.

«Il Progetto – spiega l’assessore Icardi – è stato ideato dalla Struttura regionale di coordinamento dell’attività trasfusionale del Piemonte, in sinergia con le Associazioni dei donatori volontari di Sangue operanti sul territorio e prevede l’acquisto di due autoemoteche attrezzate e complete di tutti i servizi necessari per la donazione di plasma in aferesi, che verranno denominate “Plasmamobili piemontesi” e andranno ad aggiungersi alle strutture già dedicate alla raccolta territoriale. Il coinvolgimento degli studenti è particolarmente importante, perché offre loro non solo un’opportunità di esprimere la loro creatività, ma anche per avvicinarsi al tema della donazione di plasma su cui il contributo dei giovani può essere determinante».

«La donazione di sangue e di plasma – osserva l’assessore Chiorino - oltre ad essere un gesto di profondo altruismo è un atto di grande responsabilità e coscienza sociale, perchè per fronteggiare le emergenze è necessario il contributo di ogni cittadino e serve una educazione alla donazione che deve partire fin dalle scuole. Educhiamo e sensibilizziamo i nostri ragazzi verso questa azione che è fonte di vita».

All’autore o agli autori del progetto dichiarato vincitore, sarà corrisposto un premio unitario in denaro di cinquecento euro. All’Istituto scolastico di appartenenza sarà corrisposto un premio di mille euro. La premiazione avverrà nell’ambito delle iniziative correlate al Progetto e all’evento di inaugurazione delle Plasmamobili, alla presenza delle autorità regionali e dei rappresentanti delle Associazioni dei donatori volontari di sangue.

C.S.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore