/ Cultura

Cultura | 23 settembre 2023, 17:34

Oleggio, domenica 24 apre il Museo d’Arte Religiosa

In concomitanza con le Giornate Europee del Patrimonio e con l’iniziativa Cultura a porte aperte

ph Danile Floris

ph Danile Floris

Il Museo d’Arte Religiosa di Oleggio sarà aperto domenica 24 settembre dalle 15 alle18. L’apertura avverrà in concomitanza con Le Giornate Europee del Patrimonio (GEP) e con l’iniziativa Cultura a porte aperte.

Le Giornate europee del patrimonio sono organizzate congiuntamente dall'Unione europea e dal Consiglio d'Europa, che le ha avviate nel 1985. Si tratta di uno degli eventi culturali partecipativi di maggior portata in Europa.

Durante le Giornate europee del patrimonio si aprono le porte di migliaia di monumenti e siti (alcuni dei quali restano di solito chiusi al pubblico per il resto dell'anno), consentendo alla popolazione di effettuare visite gratuite, di conoscere il proprio patrimonio culturale comune e di partecipare attivamente alla salvaguardia del patrimonio culturale dell'Europa per le generazioni presenti e future.

Il tema italiano delle GEP 2023 è “Patrimonio InVita” e riprende e lo slogan europeo “Living Heritage”, scelto dal Consiglio d’Europa e condiviso dai Paesi aderenti alla manifestazione, e invita a riflettere sul patrimonio culturale immateriale inteso come sinonimo di patrimonio “vivo”.

I valori culturali, le tradizioni, le pratiche e i modi di vivere, le varie forme di conoscenza ereditate dalle generazioni passate e ancora oggi utilizzate per comprendere il presente e per modellare il futuro, saranno gli elementi centrali sui quali costruire la narrazione degli eventi delle Giornate.

Il tema intende tracciare connessioni tra riconoscere, salvaguardare e promuovere i beni del patrimonio culturale immateriale allo scopo di condividerli e trasmetterli alle generazioni future.

Per maggiori informazioni rimandiamo al sito: http://musei.beniculturali.it/notizie/notifiche/giornate-europee-del-patrimonio-2023

Nello stesso giorno il museo aderisce a un’altra iniziativa che coinvolge la Diocesi di Novara: “Cultura a porte aperte”.

Il programma prevede l’apertura straordinaria di monasteri, chiese, pievi, santuari e musei che fanno parte del circuito di “Città e Cattedrali”, un piano di valorizzazione di circa 600 luoghi d’arte sacra organizzati in itinerari geografici e tematici, fruibili in Piemonte e Valle d’Aosta. Il progetto è stato ideato da Fondazione CRT e dalla Consulta per i Beni Culturali Ecclesiastici del Piemonte e della Valle d’Aosta. Per saperne di più: https://www.cittaecattedrali.it/

C.S.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore