/ Politica

Politica | 31 maggio 2023, 17:35

Fondi per i Consigli comunali dei ragazzi: approvata la legge per valorizzare la partecipazione dei giovani nelle istituzioni

Dall’Aula di Palazzo Lascaris è arrivato l’ok unanime al testo di legge unificato

Fondi per i Consigli comunali dei ragazzi: approvata la legge per valorizzare la partecipazione dei giovani nelle istituzioni

Dall’Aula di Palazzo Lascaris è arrivato l’ok unanime al testo di legge unificato sulla promozione dei Consigli comunali dei ragazzi (Ccr). La norma approvata racchiude le due proposte della consigliera Pd Monica Canalis e della Giunta regionale, su impulso dell’assessore Chiara Caucino. Con lo stanziamento di 25 mila euro annui fino al 2025 viene istituita la giornata regionale dei Ccr (4 dicembre) e vengono previsti contributi per i progetti più innovativi e capaci di coinvolgere i ragazzi nei processi decisionali.
Come spiegato da Canalis “questa legge nasce da un dialogo positivo tra maggioranza e opposizione per il bene della società. È un passo importante per coinvolgere i nostri ragazzi nella vita politica e amministrativa, per farli sentire parte delle istituzioni e della costruzione del loro futuro. Le loro proposte, le loro visioni e il loro supporto possono rappresentare una linfa vitale per la comunità”.
Sulla stessa linea l’assessore Caucino: “Ringrazio tutto il Consiglio per aver approvato all’unanimità questa legge, di fondamentale importanza per i giovani piemontesi, troppo spesso tenuti lontani dalla vita politica e dalle scelte sul loro futuro. In Piemonte esistono già circa 200 Consigli comunali dei ragazzi, istituiti su iniziativa dei singoli Comuni. Ora se ne costituiranno di nuovi e, con la nuova rete, le loro potenzialità verranno decuplicate”.
Per il relatore di maggioranza Matteo Gagliasso (Lega), “la proposta ci vede molto favorevoli, in diverse occasioni pubbliche ci è stata segnalata l’importanza di queste realtà. È un modo per avvicinare i giovani all’attività pubblica da cui spesso si sentono lontani e che li aiuterà a conoscere la macchina amministrativa e il ruolo dei rappresentanti”.
Ivano Martinetti (M5s) intervenuto durante il dibattito auspica che “questo importante tassello per sostenere il protagonismo giovanile e promuovere la partecipazione democratica possa dare nuovo impulso al Forum Giovani, che dal 2019 è rimasto solo sulla carta e non si è mai riunito a causa della mancata redazione del regolamento da parte della Giunta. La speranza è che la stessa sorte non tocchi anche ai Consigli comunali dei ragazzi, altrimenti il voto di oggi non avrà alcun riscontro concreto".

C.S.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore