/ Cultura

Cultura | 21 maggio 2023, 18:30

L'Arte Urbana di Novara: Un Percorso Storico per Scoprire e Vivere la Città

Esplorando i Simboli Storici e le Trasformazioni Culturali di Novara con la Guida della Storica Susanna Borlandelli e gli Studiosi Locali

L'Arte Urbana di Novara: Un Percorso Storico per Scoprire e Vivere la Città

Percorso di storia dell'arte per conoscere la città e viverla. La proposta, a cura della storica Susanna Borlandelli su indicazione del CdA della Fondazione Faraggiana, coinvolge studiosi novaresi che da anni si occupano del territorio e delle sue emergenze artistiche e architettoniche e offre una serie di incontri dedicati a luoghi della città che sono simbolo di precise fasi storiche del suo sviluppo culturale e urbanistico, ma che, attraverso trasformazioni, progetti e nuove destinazioni d'uso, continuano ancora oggi a essere sedi istituzionali o spazi funzionali allo svolgimento di attività quotidiane. La chiave di lettura suggerita, si mostra attenta alle fasi progettuali dell'edificio e al suo significato, utilizzando, qualora possibile, documenti e materiali fotografici attinti agli archivi della Fondazione Faraggiana.

Questo itinerario di conoscenza è diretto al personale di Prefettura e Questura, agli amministratori comunali e provinciali, alla Polizia di Stato, alla Guardia di Finanza, alla Polizia Penitenziaria, ai Carabinieri, ai Vigili Urbani ed ai Vigili del fuoco, curiosi di individuare nel tessuto urbano tracce della sua evoluzione, svolgendo la loro attività in questi spazi ricchi di storia, in un percorso di conoscenza che possa diventare sempre più consapevole dei momenti e delle figure che hanno promosso cambiamenti, innovazioni ed espresso con forza il carattere di una città.   Mercoledì 19 aprile Sala conferenze "Vittorio Minola", ore 18.00 L'ARCHITETTURA RAZIONALISTA A NOVARA E L'ASILO SAN LORENZO COME CASO DI STUDIO. A cura di Federica Mingozzi.  

Ultimo appuntamento con le Metamorfosi urbane alla scoperta dell'asilo San Lorenzo e non solo: L'architettura razionalista a Novara e l'Asilo San Lorenzo come caso di studio.  Dopo una presentazione dei principali edifici costruiti in città durante il Ventennio, con esempi significativi quali la Questura, l'edificio delle Poste e alcuni istituti scolastici, si propone il caso dell'Asilo San Lorenzo come interessante caso di studio. Progettato nel 1934 dall'ingegnere Cantoni, responsabile dell'ufficio tecnico comunale risente delle formule razionaliste e neo-futuriste di Antonio Sant'Elia, evidenti nell'architettura dell'edificio, che si inserisce armoniosamente all'interno del contesto ai piedi del bastione medievale.

L'ambiente più caratteristico dell'asilo San Lorenzo è il corpo centrale, di forma cilindrica, che svolge la funzione di sala ricreativa, nonché di elemento distributivo per tutti gli altri spazi della struttura, da quelli educativi a quelli di rappresentanza, passando per quelli funzionali e di servizio. La tettoia è costituita da un sistema di travi incrociate, che formano una stella a dieci punte. In passato al centro era posto un lucernario, oggi sostituito da una piramide in vetro. La rotonda dell'asilo San Lorenzo ospita le opere di Edmondo Poletti, figura essenziale per la comprensione della cultura novarese del Novecento.   Tutti gli incontri avranno luogo presso la sala conferenze "Vittorio Minola" in via Bescapè n. 12 con ingresso libero. E' gradita la prenotazione https://prenotazionifaraggiana.it

Martedi 23 maggio dalle 18,00

Fondazione Faraggiana

Presso Sala conferenze Vittorio Minola

Via Carlo Bescapè 12 Novara

C.S.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore