/ Sanità

Sanità | 25 novembre 2022, 11:00

Asl, gli ambiti territoriali per la scelta del medico saranno solo 2

Penna: “La riduzione degli ambiti territoriali consentirà ai Medici di assistere i cittadini residenti in un maggior numero di Comuni, garantendo un servizio così essenziale alla persona”

Asl, gli ambiti territoriali per la scelta del medico saranno solo 2

La Regione Piemonte ha favorevolmente accolto la proposta presentata dall’Asl Novara di riduzione degli ambiti territoriali per la scelta del Medico di famiglia da 10 a 2.

La delibera della Giunta Regionale, approvata nella seduta del 7 ottobre (D.G.R. n. 18-5755), è stata pubblicata sul Bollettino n.43 della Regione Piemonte in data 27 ottobre u.s.

A seguito di quanto condiviso nei Comitati Aziendali di Medicina Generale e della Pediatria di libera scelta e con la Rappresentanza dei Sindaci infatti, l’Asl Novara ha richiesto alla Regione la modifica degli ambiti territoriali per cercare di venire incontro ai problemi del territorio per la carenza di Medici.

L’ambito territoriale, infatti, rappresenta il limite geografico entro in cui il cittadino può esprimere la scelta del proprio Medico di fiducia e nello stesso tempo il Medico di Medicina Generale è autorizzato ad esercitare solo entro l’ambito a lui assegnato.



Gli ambiti territoriali sul territorio provinciale passano da dieci (sei nel Distretto Area Nord, tre nel Distretto Area Sud e uno per la Città di Novara) a due:

  • Ambito Sud, comprendenti i Comuni di: Novara, Biandrate, Borgolavezzaro, Briona, Caltignaga, Cameri, Carpignano Sesia, Casalbeltrame, Casaleggio Novara, Casalino, Casalvolone, Castellazzo Novarese, Cerano, Fara Novarese, Garbagna Novarese, Granozzo con Monticello, Galliate, Landiona, Mandello Vitta, Nibbiola, Recetto, Romentino, San Nazzaro Sesia, San Pietro Mosezzo, Sillavengo, Sozzago, Terdobbiate, Tornaco, Trecate, Vespolate e Vicolungo;

  • Ambito Nord, comprendente i Comuni di: Agrate Conturbia, Arona, Barengo, Boca, Bellinzago Novarese, Bogogno, Bolzano Novarese, Borgomanero, Borgo sopra Ticino, Briga Novarese, Castelletto Ticino, Cavaglietto, Cavaglio d’Agogna, Cavallirio, Colazza, Comignago, Cressa, Cureggio, Divignano, Dormelletto, Fontaneto d’Agogna, Gargallo, Gattico-Veruno, Ghemme, Gozzano, Invorio, Lesa, Maggiora, Marano Ticino, Massino Visconti, Meina, Mezzomerico, Momo, Nebbiuno, Oleggio, Oleggio Castello, Paruzzaro, Pisano, Pogno, Pombia, Sizzano, Soriso, Suno, Vaprio d’Agogna e Varallo Pombia.



La riduzione degli ambiti, consentirà al Medico di Medicina Generale (medico di famiglia) di disporre di una maggiore possibilità di assistere cittadini residenti in altri Comuni ed ovviare in questo modo alla carenza dei Medici, che in questi ultimi anni è stata particolarmente critica soprattutto nel territorio del Medio Novarese.


La ridefinizione degli ambiti territoriali sarà attiva dal 1° gennaio 2023 per consentire l’aggiornamento dei sistemi informatici utilizzati a livello regionale che la gestione delle iscrizione da parte degli utenti e della posizione dei Medici Convenzionati.

La Direzione dell’Asl Novara si è attivata predisponendo inoltre un analogo provvedimento di ridefinizione degli ambiti della Medicina Pediatrica di Libera Scelta, - in accordo con il Comitato Aziendale della Pediatria di Libera Scelta e con la Rappresentanza dei Sindaci.

 

La riduzione degli ambiti territoriali consentirà ai Medici di assistere i cittadini residenti in un maggior numero di Comuni, garantendo un servizio così essenziale alla persona – afferma Angelo Penna, Direttore Generale dell’Asl Novara . La carenza di medici è indubbiamente un problema del nostro Paese, ma le azioni messe in atto dall’Asl Novara, in accordo con i Sindaci e con i Rappresentanti dei Medici di Medicina Generale e dei Pediatri e che la Regione Piemonte ha ratificato, permettono di ottenere una maggiore flessibilità di scelta in una fase non certo facile per l’assistenza sanitaria di base”.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore