/ Attualità

Attualità | 25 settembre 2022, 19:00

Nell’Italia dei “treni lumaca” c’è anche la tratta Torino-Novara

Servono 1 ora e 5 minuti, più tempo di quanto ne occorresse mezzo secolo fa

Nell’Italia dei “treni lumaca” c’è anche la tratta Torino-Novara

C’è anche una tratta molto utilizzata dai pendolari di Vco e Novarese nel lungo elenco, stilato dal quotidiano Repubblica, dei treni cosiddetti lumaca. Treni dove, in buona sostanza – così emerge dall’articolo – si viaggia oggi più lenti di 50 anni fa. È la Torino-Novara. 1 ora e 5 minuti nel 1972, 1 ora e 9 minuti mezzo secolo più tardi, ovvero nel 2022. Con buona pace dei tantissimi studenti e lavoratori che ogni giorno la utilizzano per raggiungere il capoluogo della nostra regione.

Così, se da un lato si pubblicizza l’alta velocità – in poco più di tre ore oggi da Roma si raggiunge Milano, mentre 50 anni ne servivano quasi nove –, dall’altro tecnologia e progresso, per quanto riguarda i regionali, si sono fermati. Da Bologna a Rimini, per fare altri esempi, servono sempre due ore, e dal ’72, 11 minuti in più per il Lucca-Livorno. Ma come è possibile? Uno dei motivi, si legge su Repubblica, è il numero di convogli che percorre i binari: le corse sono molto più numerose di un tempo e più treni significa più traffico. Al rallentamento del servizio concorrono poi il numero di crescente di fermate e il fatto che è entrato in vigore un sistema di sicurezza che prescrive una certa distanza tra un treno e l’altro. Di recente, va ricordato, VcoNews aveva dato spazio alle lamentele dei pendolari alle prese con i rincari di Trenord.


Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore