/ Sport

Sport | 31 luglio 2022, 12:00

Il Comune approva la concessione del 'Piola' ad uso esclusivo del Novara FC

De Grandis: "Diamo continuità non solo all’attività sportiva di una società, il nuovo Novara, che, nel giro di pochi mesi, ha riportato la squadra della nostra città nella serie dei professionisti, ma anche alla storia calcistica della città stessa"

Il Comune approva la concessione del 'Piola' ad uso esclusivo del Novara FC

Mentre in questi giorni il mondo degli appassionati di calcio sta seguendo con sconcerto le vicende giudiziarie che coinvolgono il vecchio Novara Calcio, con l’arresto dell’ultimo presidente Leonardo Pavanati, l’amministrazione comunale rafforza il rapporto di collaborazione con il “nuovo” Novara FC. La giunta ha infatti approvato nell’ultima seduta la concessione in uso esclusivo dello stadio comunale “Silvio Piola” alla società del presidente Ferranti.

Oggetto di concessione sono il campo Piola e i locali annessi (comprensivi ovviamente di terreno da gioco, tribune per il pubblico, complesso degli uffici, spogliatoi, servizi ecc. La concessione prevede che gli interventi di manutenzione ordinaria sull’impianto siano a carico del concessionario, mentre quelli straordinari saranno a carico del Comune con eventuale rimborso nel caso in cui verranno effettuati dal concessionario. Il canone annuo è stabilito in euro 90.091,20. Nel caso in cui il Novara Football Club ottenga la promozione al campionato di serie B, il canone sarà adeguato, come previsto dalla normativa. La concessione al nuovo Novara ha durata di cinque anni, rinnovabili, dal 1° settembre 2022 fino al 31 agosto 2027.

“Con la delibera approvata oggi in Giunta – commenta l’assessore allo Sport del Comune di Novara Ivan De Grandis – diamo continuità non solo all’attività sportiva di una società, il nuovo Novara, che, nel giro di pochi mesi, ha riportato la squadra della nostra città nella serie dei professionisti, ma anche alla storia calcistica della città stessa. Una storia di glorie del passato e del presente, di un impegno e di un sacrificio che sono stati anche strumenti di aggregazione e di sviluppo del nostro territorio. Abbiamo superato il momento forse peggiore della storia del Novara calcio, affrontando alcune grosse difficoltà che, lo scorso anno, avevano messo in forse la continuità della storia calcistica cittadina. Oggi torniamo sul campo da gioco, ripartendo dalla serie che ci spetta di diritto e puntando a crescere ancora di più”.

ECV

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore