/ Cronaca

Cronaca | 15 giugno 2022, 19:01

“Sono un calciatore di 15 anni” invece era un pedofilo, condannato novarese

L’uomo di 49 anni era accusato di violenza sessuale, sostituzione di persona e pedopornografia

“Sono un calciatore di 15 anni” invece era un pedofilo, condannato novarese

Inviava messaggi alle ragazzine sostenendo di essere un calciatore di 15 anni convincendole a farsi mandare foto esplicite ma invece era un uomo di 49 residente nel Novarese.

A far scattare l’inchiesta è stata una delle vittime che avrebbe inviato al sedicente calciatore, con il quale credeva di avere una relazione sentimentale, le proprie foto intime, rinvenute poi durante la perquisizione sui cellulari a disposizione dell’uomo.

Secondo gli inquirenti l’uomo si sarebbe recato nella città dove la giovanissima abita iniziando a pedinarla e a fotografarla di nascosto.

Sui cellulari dell’uomo sono stati trovati i numeri di altre 4 minorenni già identificate dagli inquirenti.

Le indagini della Polizia Postale, portate avanti con il Tribunale dei Minori, sono partite a settembre 2020 per poi terminare con l’arresto dell’uomo a fine 2021.

Il Tribunale di Bari ha condannato in primo grado il novarese a una pena di 6 anni e due mesi, 40 mila euro di multa e l’interdizione dai pubblici uffici e lavori che abbiano a che fare con i minori.


Fabio Nedrotti

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore