/ Il Punto di Beppe Gandolfo

In Breve

martedì 04 ottobre
martedì 27 settembre
martedì 20 settembre
martedì 13 settembre
Ora legale, sempre!
(h. 08:20)
martedì 06 settembre
martedì 30 agosto
martedì 23 agosto
mercoledì 17 agosto
martedì 09 agosto
martedì 26 luglio

Il Punto di Beppe Gandolfo | 01 marzo 2022, 08:20

Quella bandiera olimpica senza il Piemonte...

Ho ripensato ai favolosi giorni dei Giochi Invernali di Torino 2006 e al fatto che, su quel palco dello stadio della capitale cinese, davvero potevano esserci anche il sindaco di Torino o il presidente della Regione Piemonte. E invece no!"

Quella bandiera olimpica senza il Piemonte...

Sono passati diversi giorni dalla chiusura delle Olimpiadi Invernali di Pechino, ma ancora non riesco a cancellare quel velo di tristezza che mi è sceso quando ho visto i sindaci di Milano e Cortina sventolare  -  giustamente con orgoglio -  la bandiera con i cinque cerchi e quella italiana.  Un amico di Chicago (che era a Torino 16 anni fa) mi ha subito scritto un’e-mail per chiedermi perché non c’era il Piemonte.

Ho ripensato ai favolosi giorni dei Giochi Invernali di Torino 2006 e al fatto che, su quel palco dello stadio della capitale cinese, davvero potevano esserci anche il sindaco di Torino o il presidente della Regione Piemonte. E invece no!

Noi a casa a morderci le unghie.

E tutto per la scelta incomprensibile di tirarsi indietro da parte della giunta di Chiara Appendino.

Nelle settimane scorse tutti siamo diventati pazzi per il curling: ebbene, Pinerolo è la capitale italiana del curling, con impianti a regola d’arte già pronti e a costo zero.

Secondo il progetto del Coni al Piemonte sarebbero toccate le gare di hockey e il pattinaggio su ghiaccio. Dite poco? Nel pattinaggio, ad esempio,  abbiamo fatto una scorpacciata di medaglie alle Olimpiadi di Pechino. Ma Torino – o meglio chi la governava all’epoca – ha preferito rifiutare l’occasione di poter tornare a quelle notti magiche, con la folla per le strade e gli occhi del mondo intero puntati sul Piemonte, sulle sue bellezze e prelibatezze.

Già, ma i costi e debiti di Torino 2006?

Per il Piemonte sarebbero state Olimpiadi a costo zero, averci rinunciato è stato un errore e non riesco a cancellare quel velo di tristezza.


Beppe Gandolfo

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore