/ Viabilità e trasporti

Viabilità e trasporti | 30 novembre 2021, 12:07

Ponte di Romagnano: slitta l'apertura. E' l'ennesima beffa

Anas sposta la scadenza a dicembre, «non appena confermata la data di fine lavori»

Ponte di Romagnano: slitta l'apertura. E' l'ennesima beffa

Niente da fare: l'apertura del ponte provvisorio tra Romagnano e Gattinara slitta ancora di qualche giorno. Quanti? Una data certa ancora non c'è: genericamente Anas aveva parlato dei primi giorni di dicembre... Quindi fine settimana o inizio della prossima.

Da completare, infatti, sono ancora le opere di collegamento con la viabilità ordinaria che consentano di utilizzare viadotto provvisorio realizzato a oltre un anno di distanza dal crollo del vecchio ponte.  La data del 30 novembre, che era stata annunciata dopo il rinvio rispetto all'originaria scadenza del 22 del mese, avrebbe dovuto essere quella definitiva, ma ancora una volta non è stata rispettata. La causa? Il maltempo: «Il maltempo già preannunciato dalle previsioni meteo per le giornate del 25 e 27 novembre - si legge in una nota di Anas - si è ripercosso anche nei giorni seguenti e ha rallentato le lavorazioni riguardanti la posa delle armature, il getto di calcestruzzo dei muri d’ala, la movimentazione delle terre e le conseguenti e necessarie prove di carico. L’apertura al traffico del tracciato provvisorio avverrà nei primi giorni di dicembre e sarà preannunciata non appena confermata la data di fine lavori».

Immediata la reazione del Comune di Romagnano Sesia che, in una nota definisce «inaccettabile che ancora oggi non vengano fornite date circa la reale apertura del collegamento provvisorio e che la comunicazione sull'ennesimo rinvio ci venga fornita solo ora e solo dopo numerosi solleciti».

Ormai senza parole i numerosi pendolari e lavoratori che, da più di un anno, sopportano code e disagi per attraversare il fiume utilizzando i ponti di Serravalle Sesia o di Ghislarengo e che più volte hanno cercato di far sentire la propria voce. Se questi sono i tempi e le modalità di realizzazione del collegamento di emergenza non si riesce a immaginare cosa avverrà per la costruzione del ponte definitivo.

Redazione Vercelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore