/ Cronaca

Cronaca | 24 novembre 2021, 17:58

Omicidio a Novara, arrestata la collaboratrice domestica del 68enne

La donna, albanese di 51 anni, avrebbe confessato ai Carabinieri. E' stata trasferita in carcere a Vercelli

Omicidio a Novara, arrestata la collaboratrice domestica del 68enne

Una donna albanese, la collaboratrice familiare di Emilio Amicucci, l'uomo ucciso questa mattina a Novara nel suo appartamento, é stata arrestata dai carabinieri perché ritenuta responsabile dell'omicidio.

La collaboratrice familiare ha raccontato di aver colpito con diverse coltellate l'uomo al culmine di una lite, sulle cui motivazioni non ha però fornito dettagli. La donna, che ha 51 anni, vive nello stesso quartiere e da tre anni lavorava per Amicucci,  é stata intercettata dai carabinieri nell'appartamento di una vicina dove si era rifugiata dopo aver ucciso il suo datore di lavoro: era in stato confusionale e con gli abiti sporchi di sangue, ed ha ammesso in breve tempo le proprie responsabilità. In questo momento viene trasferita al carcere femminile di Vercelli.

ECV

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore