/ Viabilità e trasporti

Viabilità e trasporti | 11 novembre 2021, 17:58

Proseguono i lavori alla statale all’ingresso di Arona

È stato demolito il vecchio muro e sono state gettate le fondamenta di quello nuovo

Proseguono i lavori alla statale all’ingresso di Arona

Anas comunica che stanno proseguendo i lavori avviati per il ripristino del muro lato lago lungo la Strada statale 33 del Sempione nell’ambito del territorio del Comune di Arona (No). Attualmente è in corso la seconda fase di intervento, avviata lo scorso maggio, finalizzata a riaprire al transito la statale lungo entrambe le corsie di marcia in seguito al cedimento del muro lato lago avvenuto nel settembre 2020. L’intervento consiste nella demolizione del muro che ha riportato il cedimento per una lunghezza di circa 100 metri.

Ormai raggiunta la base del muro e applicati tutti i tiranti sulla palificata già realizzata, è in corso la realizzazione delle nuove fondazioni. A seguire si procederà con la ricostruzione in elevazione dell’opera tramite moduli cellulari.

Ricostruita l’infrastruttura, sarà realizzato lo sbalzo per l’alloggiamento della pista ciclopedonale e la superficie esterna sarà ricoperta con pietre scelte per mantenere l’impatto estetico del muro originale. Completerà l’intervento il collaudo dell’opera. A fronte dell’incremento delle risorse utilizzate, il completamento dei lavori è previsto entro metà marzo 2022. Il termine dei lavori è stato rivisto alla luce dell’avanzamento di taluni interventi che, per via degli spazi di cantiere ridotti, possono essere eseguiti con un numero limitato di personale e macchinari compresenti, come nelle fasi di perforatura ed elevazione del muro.

Gli interventi sono finalizzati a riaprire al transito la statale lungo entrambe le corsie di marcia in seguito al cedimento strutturale del muro di sostegno avvenuto a settembre 2020.

Eseguito un primo intervento risolutivo di consolidamento della piattaforma stradale, la statale è stata riaperta al traffico con il senso unico alternato a dicembre 2020.

La progettazione della seconda fase dei lavori, particolarmente densa, è stata avviata in concomitanza con l’esecuzione della prima fase di intervento conclusa a dicembre 2020 e ha tenuto conto delle richieste e delle prescrizioni della Commissione Locale per il Paesaggio, per il tramite del Comune, in merito alle caratteristiche dei lavori da eseguire sull’infrastruttura.

In particolare, è stata sviluppata e ricompresa nel progetto di intervento la costruzione di una pista ciclopedonale a sbalzo lato lago. Inoltre, in considerazione della vetustà dell’opera e dei vincoli storici e paesaggistici cui è soggetta, il preliminare architettonico è stato anche oggetto di parere anche da parte della Soprintendenza.

Pervenuta a fine aprile l’Autorizzazione paesaggistica, il progetto esecutivo di intervento è stato completato nell’arco di un mese consentendo l’avvio immediato della seconda fase di intervento. L’investimento complessivo per l’esecuzione dei lavori ammonta a circa 2 milioni e 200.000 euro.

C.S:

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore