/ Cronaca

Cronaca | 10 ottobre 2021, 16:25

Assalto alla Cgil di Roma, tante presenze ai presidi alle Camere del Lavoro di tutta la provincia

Sabato prossimo manifestazione nazionale unitaria a Roma per chiedere lo scioglimento delle organizzazioni fasciste

Assalto alla Cgil di Roma, tante presenze ai presidi alle Camere del Lavoro di tutta la provincia

Si è svolto questa mattina, domenica 10 ottobre, il presidio davanti alle sedi della Cgil di tutta Italia dopo l’assalto squadrista avvenuto nel pomeriggio di ieri ai danni della sede centrale del Sindacato a Roma.

A Domodossola alle 10 di questa mattina una sessantina di persone tra militanti e simpatizzanti si sono avvicendate davanti alla Camera del Lavoro in via Carale di Masera per dimostrare il proprio sdegno verso ciò che è accaduto nella giornata di ieri e la volontà di difendere sia l’istituzione sindacale che la Costituzione.

Alla sede della Cgil di Verbania è giunto a portare la propria solidarietà l’onorevole Enrico Borghi che ha incontrato i militanti del sindacato, presente anche il consigliere comunale Riccardo Brezza.

Una trentina di persone si sono presentate anche davanti alla sede di Omegna.

Centocinquanta, invece i partecipanti che hanno manifestato in via Mameli a Novara, sede della Cgil provinciale di Novara e Vco.

Un buon riscontro di partecipanti nelle provincie di Novara e Vco, tenendo conto del fatto che sostanzialmente è stata un’iniziativa spontanea, organizzata nell’arco di poche ore nella tarda serata di ieri.

La prossima iniziativa è il corteo unitario di Cgil, Cisl, Uil che si terrà a Roma sabato 16 dove verrà rinnovata la richiesta al Governo di sciogliere definitivamente le organizzazioni fasciste.


Fabio Nedrotti

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore