/ Scuola e formazione

Scuola e formazione | 26 settembre 2021, 15:20

Voucher scuola per acquistare materiale di cancelleria

Piemonte, modificata la legge; Grimaldi (LUV): "Decisivo il nostro emendamento"

Voucher scuola per acquistare materiale di cancelleria

La modifica della legge regionale è stata bipartisan, ma il capogruppo di Liberi Uguali Verdi Marco Grimaldi ha sottolineato: "Grazie ad un nostro emendamento in Piemonte si potrà finalmente spendere il voucher scuola anche per acquistare cancelleria e materiale scolastico di consumo".

Insomma, adesso anche quaderni, pennarelli e matite entreranno nel 'carrello della spesa' del buono scuola regionale: "Da tempo chiedevamo questa modifica normativa per consentire alle famiglie di spendere effettivamente per intero l’importo del voucher, e sanare una stortura per la quale era possibile comprare anche ogni anno tablet o pc ma non la cancelleria e il materiale scolastico di abituale consumo: le famiglie però non cambiano annualmente gli strumenti informatici mentre quaderni, astucci e penne necessitano di un ricambio più frequente", ha aggiunto Grimaldi.

"Da anni il voucher scuola presenta due problematiche generali: da un lato ben oltre la metà delle domande ammissibili restano non finanziate (nell’a.s. 2020-21 ben 47.547 domande su 87.206 non sono state finanziate), dall’altro il 13,5% della somma stanziata per i voucher rimane inutilizzata e circa il 12,7% delle famiglie beneficiarie non l’ha spesa per intero", sono gli aspetti negativi ancora presenti, sottolineati dal capogruppo di Liberi Uguali Verdi.

"Crediamo davvero che il voucher scuola sia uno strumento necessario per eliminare le diseguaglianze di accesso alla scuola per tanti bimbi e bimbe piemontesi – ha concluso Grimaldi – pertanto chiediamo di allargare il numero di famiglie a cui viene erogato, cancellare l’odiosa graduatoria delle famiglie idonee non vincitrici e di ottimizzare le risorse regionali a disposizione: l’inserimento dei beni di consumo è un primo importante passo ma anche la mensa scolastica dovrà essere inserita tra i beni pagabili con il voucher".

Redazione TorinOggi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore