/ Attualità

Attualità | 28 aprile 2021, 16:00

Strumenti di contenzione nelle Rsa, Icardi al difensore civico: “Sbagliato generalizzare, gli illeciti vanno denunciati alla magistratura”

L'assessore regionale alla sanità: “Siamo di fronte a situazioni che vanno attentamente analizzate caso per caso”

Strumenti di contenzione nelle Rsa, Icardi al difensore civico: “Sbagliato generalizzare, gli illeciti vanno denunciati alla magistratura”

«Il trattamento terapeutico nelle Rsa è un tema molto delicato, che non può e non deve prestarsi a generalizzazioni, né tantomeno a  strumentalizzazioni di nessun tipo. Siamo di fronte a situazioni che vanno attentamente analizzate caso per caso. Quando si ritiene che le terapie abbiano violato diritti fondamentali della persona, occorre rivolgersi alla Magistratura, la quale ha dimostrato di saper intervenire efficacemente, come dimostra l’esito di numerosi procedimenti giudiziari scaturiti da specifiche denunce. L’attenzione ai temi etici e della dignità della persona, è assicurata con indubbia sensibilità dall’assessore al Welfare Chiara Caucino, da sempre attivamente impegnata sul fronte sociale».

Così l’assessore regionale alla Sanità del Piemonte, Luigi Genesio Icardi, replica al Difensore civico regionale che in aula consiliare ha denunciato presunti illeciti commessi ai danni degli ospiti nelle Rsa.


C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore