/ Attualita'

Attualita' | 03 dicembre 2020, 11:00

A Novara parte “Scatole di Natale” per fare un regalo ai più bisognosi

L’iniziativa è sostenuta dal Gruppo Terziario Donna Confcommercio con l’Associazione Il Biancospino onlus

A Novara parte “Scatole di Natale” per fare un regalo ai più bisognosi

"Scatole di Natale" è un progetto di solidarietà nato a Milano dall’idea di Marion Pozzato per dare un momento di gioia ai più bisognosi in questo periodo difficile, ma pur sempre natalizio. A Novara l'iniziativa viene ripresa e sostenuta dal gruppo Terziario Donna Alto Piemonte, in collaborazione con l’Associazione Il Biancospino onlus.

Tutti possono regalare la loro “Scatola di Natale” con modalità molto semplici.

Si prende una scatola di scarpe (o simile) nella quale mettere: 1 cosa calda (guanti, sciarpa, cappellino, maglione, coperta, ecc.), 1 cosa golosa (caramelle, cioccolato, dolciumi, ecc.), 1 passatempo (libro, rivista, sudoku, matite, carte da gioco, ecc.), 1 prodotto di bellezza (crema, bagno schiuma, profumo, ecc.), 1 biglietto gentile...perché le parole valgono anche più degli oggetti!

La scatola va incartata, si scrive in un angolo a chi è destinata (donna, uomo, bambino/a) e poi va consegnata entro il 18 dicembre in uno dei punti di raccolta.

L’Associazione Il Biancospino provvederà a consegnare le scatole alle famiglie bisognose, anche in collaborazione con altre Associazioni di volontariato del territorio.

Ci siamo imbattute per caso nell’iniziativa, come tanti, navigando sui social -spiega Elisabetta Belletti, presidente di Terziario Donna Confcommercio Alto Piemonte-. L’idea ci è piaciuta così tanto che, detto fatto, il nostro gruppo ha deciso subito di proporla a Novara, trovando un’immediata e calorosa condivisione nell’Associazione Il Biancospino. La proponiamo ai novaresi e prima di tutto alle nostre imprenditrici alle quali chiediamo di donare scatole già pronte oppure prodotti da inserire nelle scatole che noi stesse confezioneremo. Quello che ci piace dell’iniziativa è l’idea del dono voluttuario, non cibo o beni di strettissima necessità dei quali già le Associazioni si occupano molto bene, ma una sorpresa, un diversivo, qualcosa che susciti un sorriso e faccia sentire il calore di chi la dona”.

Aggiunge la presidente dell’Associazione Il Biancospino onlus, Tiziana Freguglia: “Abbiamo aderito con entusiasmo alla proposta perché ci stavamo accingendo a lanciare l’iniziativa a nostra volta, in autonomia, ed è stata una bellissima sorpresa poter unire le forze da subito.

Siamo sicure che tanta gente parteciperà e ci teniamo in particolar modo a raccomandare di personalizzare il biglietto di auguri. Spesso le difficoltà si accompagnano alla solitudine e mai come a Natale un pensiero affettuoso scalda il cuore più di ogni altra cosa. Sono tempi duri per tutti e drammatici per tanti, ma basta poco per regalare una scintilla di gioia a chi ne ha bisogno, ma anche a noi stessi”.

Le scatole già confezionate vanno consegnate nei punti di raccolta. Alcuni sono stati già individuati, altri si possono aggiungere, tutti si possono candidare a diventarlo contattando la Confcommercio al numero 349 2874518 (Margherita Pilone).

Le scatole già pronte vanno consegnate a: Confcommercio via Paletta 1; Mercato coperto viale Dante (banco n 4 Maura Mazzone); Erboristeria Mela Cannella piazza Gramsci 11/a; Ottica Asmonti via Valsesia 2; Verde idea corso XXIII Marzo 204/B; Caffè Maverick corso Risorgimento 248 Vignale.

I singoli prodotti non confezionati vanno consegnati esclusivamente a Confcommercio via Paletta 1, dove provvederemo a confezionarli.

Scatole di Natale è anche in provincia di Novara, referente è Francesca Abbiati di Dormelletto da contattare per creare nuovi punti di raccolta in varie località: il numero di telefono di Francesca è 349 1846024.

Qualche precisazione sul contenuto delle scatole:

Scatola Uomo/Donna:

* La cosa calda e il passatempo: possono essere "usati" ma in ottimo stato

* La cosa golosa: cibo non deperibile e nuovo

* Il prodotto di bellezza: deve essere nuovo...non penso vi piacerebbe ricevere un bagno schiuma a metà :-)

* Il biglietto gentile: forse la cosa che scalderà di più il cuore di chi aprirà la vostra scatola!

Scatola Bimbo:

* La cosa calda e il passatempo: possono essere "usati" ma in buono stato - indicare sempre età e sesso sulla scatola

* La cosa golosa: caramelle sarebbero apprezzatissime

* Il prodotto di bellezza: un dentifricio o uno spazzolino per bambini, dei gioiellini per bambini ecc.

* Il biglietto gentile: un disegno fatto dal vostro bambino potrebbe essere un bellissimo pensiero

Come far diventare "La Scatola di Natale" un’azione grande?

* Ognuno può diventare ambasciatore della propria scuola, ufficio o azienda.

* Fate girare il messaggio sui gruppi whatsapp e sui social. Ognuno può prendersi in carico la nuova ricerca di ambasciatori per nuovi punti di raccolta ed estendere l'azione su tutta la città (abbiamo creato la pagina facebook Scatole di Natale Novara città che potete condividere).

Il gesto costa poco, il tempo dedicato non è niente, ma la resa e la felicità di chi riceverà in dono queste scatole sarà immensa!

Facciamo una cosa bella da ricordare in quest'anno 2020 catastrofico e aiutiamo chi ne ha più bisogno a festeggiare il periodo natalizio con il cuore un po' più leggero.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore