/ Sport

Sport | 20 ottobre 2020, 17:08

Campionati Italiani Assoluti di Duathlon Sprint di Caorle (VE) Valdigne Triathlon stupisce con l’8° posto a squadre!

Cibin, Sciuccati, Cucco, Dorsi, Fontana e Zilvetti tra i migliori.

Campionati Italiani Assoluti di Duathlon Sprint di Caorle (VE) Valdigne Triathlon stupisce con l’8° posto a squadre!

Domenica 18 ottobre si sono svolti a Caorle (VE) nella zona di Porto Margherita i Campionati Assoluti Italiani di Duathlon Sprint.

La specialità del Duathlon, ritenuta da molti triathleti una delle più dure nel mondo della triplice, nella sua “versione” Sprint prevede 5km di corsa iniziale, 20 km di bici (a crono senza scia) e 2,5 km di corsa finali.

Grandi soddisfazioni per Valdigne Triathlon che nel Campionato Italiano di Staffetta 2+2 ha stupito con un 8° posto finale (ricordiamo che le società di triathlon in Italia sono più di 450).

Il Presidente Gabriele Sprocati ed il Consigliere Ettore Antoniotti, presenti sul campo gara, hanno dichiarato “siamo molto soddisfatti per i risultati di squadra e dei singoli e particolarmente felici per l’esordio del ns. atleta Cristian Cucco nel Paraduathlon, che al suo debutto nella specialità ha portato a casa un ottimo risultato.

Molto buona la prova del biellese Cristian Cucco che nella categoria PTS5 ha ottenuto il 4° posto, da affinare sicuramente i cambi, dove con un po’ di allenamento, migliorerà i tempi in queste importantissime transizioni, molto stanco ma felice “lo sclerato” (come ama definirsi con tanta ironia) per avere concluso molto bene questa sua prima prova nel mondo della triplice.

Contento di aver rotto il ghiaccio, il prossimo appuntamento sarà, anche per lui (come per tanti altri atleti di Valdigne Triathlon), il Duathlon di Santena (TO) l’8 novembre, prova di Circuito Nazionale.

Tra i novaresi  e legnanesi sono arrivate per la squadra verde-turchese-oro grandi soddisfazioni:

Marinella Sciuccati (più volte medagliata in Italia ed a livello internazionale nel duathlon e nel ciclismo) è prima tra le M4 con un tempo strabiliante 1h e 6’ , di rilievo, a livello assoluto, la sua frazione sulle due ruote.

La più volte Campionessa Italiana Monica Cibin, è giunta 16° assoluta a ridosso e davanti ad atlete più giovani di lei, 1° con ampio margine tra le tante M2 e se pur lontana dalla sua disciplina preferita (il Triathlon Cross) ha chiuso di poco sopra all’ora la sua prestazione (1h e 3’), seguita dalla bravissima piacentina Patrizia Dorsi che in 1h e 8’ ha siglato una gara di altissimo livello con una frazione di bike veramente eccezionale, ottenendo un prestigioso 2° posto nella combattutissima categoria.

Tra gli uomini, molto bene il piacentino Gustavo Lodi ampiamente al di sotto del muro dell’ora (59’ il suo tempo) e Paolo Geremia ( 1h 3’ il suo crono) autori entrambi di una solida prova, per Lodi si assiste ad una continua e progressiva crescita che lo sta portando ai vertici della sua categoria (6° qui a Caorle tra gli S4).

Il migliore tra gli uomini è stato il giovanissimo novarese Nicolò Fontana, che 13° tra i Senior 1 ha fermato i cronometri con il gran tempo di 56’ (nonostante una bike con una ruota parzialmente ko per la rottura di un raggio) al 33° posto nell’assoluta generale, per lui due run ed una bike come al solito con grandi prestazioni.

Ancora una prova di alto livello per il biellese

Paolo Zilvetti che, con tre frazioni al top, ha chiuso in 1h e 2’ al 4° posto nell’affollata categoria M2, per il biellese ci sarebbe stato sicuramente il podio “virtuale” (ricordiamo erano Campionati Assoluti) se non fosse incappato in un penality stop da 1’ ai più parso eccessivo se non ingiusto.

Molto bene anche il cossatese Andrea Ramella Pollone, 15° tra gli M1 che ha chiuso in 1h e 7’ la sua gara. Per lui molto buona la frazione di bike.

Ancora una biellese tra le donne, buona la prova di Alessandra Degiugno che nonostante una distorsione alla caviglia patita alcuni giorni prima, ha chiuso la sua fatica 8° tra le M2 in 1h e 12’ con i primi 5km percorsi con l’ottimo tempo di 20’.

Gli atleti di Valdigne Triathlon sono attesi alle prossime prove nazionali e di circuito per la chiusura di questa stagione molto breve ma intensa.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore