/ Novara

Novara | 11 luglio 2020, 12:34

Centro storico blindato questa mattina a Novara

Polizia, carabinieri e polizia locale presenti in forze a causa della contemporaneità di tre manifestazioni

Centro storico blindato questa mattina a Novara

In piazza Gramsci una cinquantina di militanti arrivati alla spicciolata soprattutto da fuori città hanno accolto il leader nazionale di Forza Nuova Roberto Fiore. Fiore ha dedicato il suo intervento a quella che ha definito “dittatura santaria”, sostenendo in particolare l'uso intensivo del plasma iperimmune “invece – ha detto -  di inoculare un vaccino con tutti i rischi sia di salute che economici che questo comporta”.

Contro la presenza dell’esponente di estrema destra a Novara, nella vicina Piazza Duomo hanno manifestato in contemporanea gli esponenti del Comitato Novara Antifascista ed altre organizzazioni di sinistra. Qui i presenti erano poco più di un centinaio.

Nessun contatto tra le due due piazze, isolate da transenne e con un robusto “cuscinetto” di forze dell’ordine.

 Tutto tranquillo anche alla terza manifestazione in programma in contemporanea, quella del cartello di organizzazioni che si oppone all’approvazione della legge contro l’omotransfobia, che si è svolta in piazza Puccini, nei pressi del teatro Coccia. Qui con lo slogan “Restiamo liberi” una cinquantina di persone, che portavano un bavaglio rosso, hanno manifestato contro il disegno di legge firmato dal deputato Pd Alessandro Zan.

ECV

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore