/ Sanità

Sanità | 19 giugno 2020, 11:30

Dentix: odontoiatri Novara, riformare il settore per tutelare pazienti

“non è possibile che i pazienti vengano lasciati nelle mani di società di capitale con il business come unico scopo”

Dentix: odontoiatri Novara, riformare il settore per tutelare pazienti

Una riforma del settore che metta al centro il rapporto dentista-paziente: è la proposta degli odontoiatri dell’Ordine dei medici di Novara, che hanno preso posizione dopo la chiusura della catena “Dentix” che anche nel novarese ha lasciato diversi pazienti nei guai.

Si ripropone un tema di fondo: non è possibile che i pazienti vengano lasciati nelle mani di società di capitale con il business come unico scopo – spiega il presidente degli odontoiatri novaresi Michele Montecucco – È un problema serio, che tocca anche questioni deontologiche: non è possibile che mere questioni economiche, al limite del truffaldino, blocchino terapie in atto, già pagate dai pazienti che rimangono senza tutela alcuna. E che non possono neppure entrare in possesso della loro documentazione per passare ad altri dentisti, dato che è impossibile trovare un interlocutore e tantomeno un direttore sanitario responsabile”.

Da parte nostra dobbiamo poi farci carico di un’opportuna campagna comunicativa per spiegare ai cittadini i vantaggi di un rapporto costante e fiduciario con il dentista che superano le terapie low-cost proposte da questi grandi gruppi internazionali che mettono al centro il business e non il paziente, incantando i malcapitati con pubblicità suggestionali che quasi mai corrispondono alla reale qualità delle terapie proposte”. “Il problema di fondo . conclude Montecucco- è che in queste realtà chi comanda e è il commerciale che in base agli obbiettivi di budget obbliga gli operatori a produrre un certo numero di pezzi, non curandosi della reale necessità del paziente”.

ECV

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore