/ Politica

Politica | 18 maggio 2020, 14:34

Cirio, il primo giorno di riapertura: "Il Piemonte sta guarendo, ce lo confermano i numeri"

Il governatore ha fatto il punto della situazione intervistato da Radio Rai: "Ieri su 4500 tamponi abbiamo avuto 64 positivi: la strada è giusta, ma ci va cautela"

Cirio, il primo giorno di riapertura: "Il Piemonte sta guarendo, ce lo confermano i numeri"

"I numeri ci confermano che il Piemonte sta guarendo, così come il resto d'Italia". Alberto Cirio, presidente della Regione, fa il punto della situazione proprio nel primo giorno di riapertura "totale" (o quasi). E lo fa chiamando a testimoniare i numeri più recenti sulla situazione Coronavirus.

Intervistato da Rai Radio1 in occasione della trasmissione Centocittà, ha ribadito come nella giornata di ieri ci siano stati "64 casi positivi con quasi 4500 tamponi fatti: questi sono numeri che ci dicono che siamo sulla strada giusta. Ma siccome siamo anche sabaudi, procediamo sì nella strada giusta, ma con cautela".

"E soprattutto - ha aggiunto il governatore del Piemonte - con le nuove regole, perché gli operatori del turismo, dei bar, dei ristoranti mi chiedevano non solo quando avrebbero potuto aprire, ma come, perché riaprire non vuol dire poi lavorare. E allora è stato fondamentale ottenere queste linee guida che da una parte e garantiscono la sicurezza e dall'altra l'operatività delle nostre strutture".

Nessun facile entusiasmo, però: "Bisogna continuare a monitorare i dati".

Dal corrispondente a Torino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore