/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | 19 gennaio 2020, 09:00

Terzo evento della Stagione di Musica e Teatro Aronese: Gianfranco D’Angelo e Barbara Bouchet con Fiordaliso “Sul Lago Dorato”

Gianfranco D’Angelo e Barbara Bouchet con Fiordaliso “Sul Lago Dorato” di Ernest Thompson Adattamento di Mario Scaletta. Regia Diego Ruiz

Terzo evento della Stagione di Musica e Teatro Aronese: Gianfranco D’Angelo e Barbara Bouchet con Fiordaliso “Sul Lago Dorato”

Prosegue la stagione di Musica e Teatro organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Arona, con la prima nazionale della commedia brillante “Sul Lago Dorato", sabato 25 gennaio alle ore 21.00 presso il Palacongressi Marina e Marcello Salina.

La pièce narra di un professore in pensione interpreto da Gianfranco D’Angelo che alla vigilia dei suoi ottant’anni ospita la figlia, Barbara Bouchet ed il nipote, Fiordaliso, nella sua villa nel New England. Tra il vecchio e il ragazzo, dopo le schermaglie iniziali e l’immancabile conflitto generazionale, nasce un grande affetto che continuerà ben oltre quell’estate. La commedia divenne celebre perché fu portata sullo schermo nel 1981 dal regista Mark Ridell con l’interpretazione di due mostri sacri, Henry Fonda e Katherine Hepburn - che vinsero entrambi l’Oscar - oltre che di Jane Fonda. Ora viene riproposta in una veste riadattata e con interpreti molto conosciuti dal grande pubblico.

E’ una commedia “divertente e sentimentale” che interessa tre generazioni. La ricchezza dei dialoghi, che proviene dalla situazione affettuosamente conflittuale tra i personaggi, e il linguaggio del protagonista maschile, completamente spiazzato dal nuovo e moderno modo di parlare adottato dal nipote, creano di continuo situazioni di divertente conflitto tra i diversi antagonisti. Ma è anche e soprattutto un ironico ed affettuoso sguardo a mondi diversi che si ritrovano al di là delle convenzioni sociali e delle età, una commedia di divertente ironia e sentimenti che ha fatto sognare tantissimi spettatori. Emozionarsi non è stato mai cosi divertente.

L'Assessore alla cultura, Chiara Autunno, spiega: "Siamo reduci da un concerto di capodanno che ha entusiasmato il pubblico e ha dato inizio al nuovo anno in modo spumeggiante e credo sia una bella opportunità per la nostra città continuare sulla stessa scia, ospitando la prima rappresentazione di uno spettacolo che, sono certa, sarà un successo anche a livello nazionale, sia per la trama ironica e coinvolgente, sia per la bravura degli interpreti".


C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore