/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | 13 dicembre 2019, 16:05

Il prossimo 14 dicembre alle 21 presso la chiesa di Sannazzaro della Costa di Novara si terrà il tradizionale Concerto di Natale: il Coro Cai “Città di Novara” ospita il Coro “Città di Carignano” (To)

Il prossimo 14 dicembre alle 21 presso la chiesa di Sannazzaro della Costa di Novara si terrà il tradizionale Concerto di Natale: il Coro Cai “Città di Novara” ospita il Coro “Città di Carignano” (To)

«Si avvicinano le feste natalizie e anche quest’anno non poteva mancare il tradizionale appuntamento con il Concerto del Coro Cai “Città di Novara”. Questa sera, nella Chiesa di Sannazzaro della Costa, si celebra il Natale sulle note, canti e sinfonie di un gruppo di persone unite da una passione: quella per le tradizioni di un territorio che ha tanto da raccontare e da trasmettere. E lo fa proprio attraverso le tante associazioni ed enti che operano a Novara e che, con le proprie attività, confermano un’attenzione profonda per i luoghi in cui vivono e operano. Un saluto particolare, questa sera, va al Coro Città di Carignano, che affianca, in questo concerto di Natale, il Coro Cai “Città di Novara”. Un “gemellaggio” che saprà esprimere ancora più entusiasmo tra il pubblico presente. Auguro a tutti una buona serata e un buon Natale!».

Questo il messaggio del Sindaco di Novara, Alessandro Canelli, in occasione della presentazione del concerto di Natale organizzato dal Coro Cai Città di Novara con il Coro Città di Carignano (To): il prossimo 14 dicembre alle 21 presso la chiesa di Sannazzaro della Costa (v.le Curtatone, 46) i due cori proporranno un repertorio classico dei canti popolari e religiosi della tradizione natalizia, con alcuni bis.

Questi i brani che saranno eseguiti durante il concerto:

Coro Cai “Città di Novara”, direttore Sergio Ferrara

Adeste fideles arm. Sergio Ferrara; Marì Betlemme di Bepi De Marzi; Natu natu Nazarè arm. Lino Liviabella; O felice o chiara notte arm. Renato Dionisi; Questa notte è nato il Redentor arm. Andrea Mascagni; Dormi dormi bel bambin arm. Giovanni Veneri; I tre Re dell’Oriente arm. Luigi Pigarelli; Pastori di Bepi De Marzi; Nenia di Gesù Bambino arm. Luigi Pigarelli

Coro Città di Carignano (To), direttore Ettore Galvani (Tutti i canti sono elaborati da Ettore Galvani)

Canta dell’Epifania; Melchior et Balthazar; Son tre re; El petit vailet; Cita canta piemontèisa; Domanda indiscreta; Ij bersajé; Novara; Verrua

Le offerte raccolte saranno donate alla Comunità Francescana del Convento di Sannazzaro della Costa che generosamente ospita il concerto sempre in occasione delle festività natalizie.

Informazioni sui Cori:

 

Coro Cai Città di Novara

Il Coro C.A.I. "Città di Novara" da sempre ha fatto proprio il compito di tramandare, con il canto, un insieme di valori nati dal popolo che ha espresso in musica intensi attimi di vita. Brani d'amore, dolore, gioia, che rappresentano il racconto di antiche quotidianità, riproposte attraverso un messaggio musicale di oggettivo valore che riesce in ogni caso, sia il canto allegro o triste, scherzoso o serio, a ricercare quel senso di reli-giosità naturale che è proprio della gente. Le radici della nostra cultura affondano in queste memorie, un patrimonio da difendere e trasmettere alle generazioni future affinchè i sentimenti narrati non siano parole prive di senso, ma stimoli di vita. Il Coro C.A.I. “Città di Novara” è stato fondato nel 1951.

Coro Città di Carignano (To)

Coro a voci pari maschili, fondato nel 1981 come Corale Carignanese, incontra nel 1986 l’attuale Maestro, Ettore Galvani, e sceglie di diventare un coro che canta e ricerca la tradizione popolare, concentrandosi dapprima sull’area piemontese per poi aprirsi al panorama romanzo e italiano, in un arco temporale che dal medioevo si congiunge agli anni ’50 del Novecento. Un coro che incide e che scrive: 6 volumi monografici, con un’ulteriore pubblicazione in arrivo, una VHS e 14 CD, tutti contenenti brani inediti o riarmonizzati dal Maestro su misura per il coro. Ultima fatica in linea cronologica, una collana di concerti incisi live senza interventi di postproduzione: Impressionismo corale. Amore, morte, fede, quotidianità, ballate e cantari epico lirici, guerra, lavoro: il canto popolare canta la vita. Ridare vita al canto popolare, di ogni epoca, di ogni luogo, significa per noi ridare vita a voci lontane che hanno vissuto come noi. E’ la nostra ragione di canto, di essere coro.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore