Attualità - 28 febbraio 2024, 18:28

Problemi con i parcheggi per i dipendenti dell’ospedale Maggiore di Novara

Problemi con i parcheggi per i dipendenti dell’ospedale Maggiore di Novara

Scoppia la “grana” dei parcheggi per i dipendenti dell’ospedale Maggiore. Con una nota diramata ieri la direzione generale dell’AOU Maggiore della Carità ha stabilito, che dalla fine di marzo, per il personale dipendente che svolge servizio dal lunedì al venerdì non sarà più possibile accedere agli spazi adibiti a parcheggio, all’interno del perimetro dell’Ospedale. L’accesso è consentito solo al personale turnista nelle giornate di sabato, domenica e festivi e per chi svolge turno notturno.

“L’ormai atavico disagio della disponibilità di parcheggi, per i dipendenti del nosocomio novarese, - commenta la segreteria provinciale di Nursind, sindacato degli infermieri - subisce così un ulteriore aggravamento, che si configura come una beffa, per le centinaia di infermieri che ogni giorno svolgono la propria attività professionale, assistendo migliaia di utenti e pazienti. Questo provvedimento non prevede che il taglio dei posti interni per i dipendenti (per ragioni di sicurezza e di norme antincendio) sia bilanciato da adeguate convenzioni con parcheggi limitrofi all’Azienda, che favoriscano la mobilità casa-lavoro, senza comportare situazioni gravose per il personale sanitario Le uniche convenzioni proposte, per i parcheggi a pagamento limitrofi, sono estremamente onerose, si parla di cifre che oscillano dai 300 ai 400 euro all’anno, un’ulteriore tassa per il personale infermieristico, che inciderà su una busta paga, già particolarmente esigua, se confrontata con il corrispettivo guadagnato dagli altri colleghi europei”.

Il sindacato, che sottolinea anche che la maggior parte degli infermieri dell’AOU sono donne, che per raggiungere i parcheggi più distanti o una fermata dei bus, in determinate fasce orarie, “sono esposte a rischi, che qualsiasi amministrazione avrebbe il dovere di affrontare e prevenire. Si pensi alla convenzione proposta per il parcheggio di Viale Verdi, per il raggiungimento del quale, come ha evidenziato, risulta obbligato intraprendere un percorso distante, poco illuminato e poco presidiato”. La segreteria provinciale Nursind Novara, ha inoltrato richiesta di audizione in consiglio Comunale e alle competenti commissioni consiliari “per definire soluzioni rapidi e concrete, finalizzate ad individuare una strategia adeguata, quale, attivare un’area di parcheggio esterno gratuito per i lavoratori che prestano servizio nel nosocomio novarese oppure in caso di mancate alternative, prevedere ulteriori sconti sugli abbonamenti mensili e annuali”.

ECV

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
SU