Provincia - 26 aprile 2022, 14:00

Dormelletto, omicidio-suicidio: tra la coppia rapporto burrascoso ma mai denunce

Sembra ormai accertato che dopo aver ucciso la convivente l'uomo si sarebbe allontanato con l’auto fino al ponte Casletto a Rovegro per lanciarsi nel vuoto con la vettura

Dormelletto, omicidio-suicidio: tra la coppia rapporto burrascoso ma mai denunce

Una relazione complicata, che negli ultimi anni era diventata pesante, è quella che legava Sonia Solinas la donna di 49 anni trovata morta in un lago di sangue nel suo appartamento di Dormelletto, centro rivierasco nei pressi di Arona sulla sponda novarese del Lago Maggiore. Lei, di origini sarde come evidenzia il suo cognome, è descritta da tutti come una persona solare, piena di voglia di vivere, e come una grande lavoratrice. Per anni aveva gestito un bar che si trova proprio sotto il suo appartamento, mentre più di recente, chiusa quell’esperienza, lavorava come dipendente al Marconi Beach di Arona, un bar ristorante sul lungolago.

La donna aveva anche un figlio, Alessandro, di 22 anni avuto da un precedente matrimonio. Filippo Ferrari, il convivente, più giovane di lei di una decina di anni, lavorava in una azienda a Castelletto Ticino.  Si dice che in passato abbia avuto problemi con la droga. Se alcuni conoscenti e vicini parlano di un rapporto burrascoso, a quanto riferiscono fonti investigative, non sarebbero però mai arrivate ai Carabinieri segnalazioni di maltrattamenti in famiglia.   

La dinamica dei fatti di questa mattina, sulla quale stanno indagando i Carabinieri del comando provinciale di Novara con il supporto dei colleghi di Verbania, sembra di tutta evidenza. Dopo aver ucciso la convivente, Ferrari si sarebbe allontanato con l’auto verso Verbania, avrebbe poi imboccato la strada della Valgrande, e una volta giunto al ponte Casletto a Rovegro, nel territorio del comune di San Bernardino Verbano si sarebbe lanciato nel vuoto con la vettura.

Il corpo dell’uomo è stato avvistato da un gruppo di operai al lavoro in un cantiere della zona. Molto complicate le operazioni di recupero, in un punto particolarmente impervio della montagna. Sono intervenuti sul posto i vigili del fuoco del comando provinciale di Verbania con l’ausilio di un elicottero. La salma è stata poi trasportata all’obitorio di Verbania. Sulla scena del delitto a Dormelletto sono in corso in questi momenti i rilievi della scientifica. Sul posto anche il medico legale e il magistrato, il sostituto procuratore di Verbania Laura Carrera.

ECV

Ti potrebbero interessare anche:

SU