Economia - 01 giugno 2020, 09:11

ComoNExT compie 10 anni. «Mettiamo l'innovazione al servizio del territorio» e guarda al Piemonte ed alla Liguria

Il Digital Innovation Hub e incubatore di startup sta preparando un progetto di sviluppo che porterà il modello in aree a forte capacità imprenditoriale.

ComoNExT compie 10 anni. «Mettiamo l'innovazione al servizio del territorio» e guarda al Piemonte ed alla Liguria

ComoNExT festeggia i dieci anni di fondazione: il Digital Innovation Hub lariano e incubatore di startup certificato dal Ministero dello Sviluppo Economico ha sede all'interno dell'antico cotonificio Somaini a Lomazzo, opportunamente restaurato.

Fondato nel 2010 per volontà della Camera di Commercio di Como, ha tra i suoi principali obiettivi quelli di attrarre imprese innovative, trasferire innovazione sul territorio, favorire lo sviluppo di nuova imprenditoria grazie all'incubazione di startup.

«In questi anni siamo cresciuti molto non solo come struttura o come numero di servizi offerti, ma anche come imprese e qualità delle imprese - commenta il presidente Enrico Lironi - il nostro obiettivo è portare innovazione non solo nel manifatturiero ma in tutte le filiere. Siamo a servizio non solo dell'economia del territorio o di quella lombarda, ma abbiamo l'ambizione di replicare il nostro modello anche a livello nazionale ed europeo. Vogliamo far capire l'importanza dello sviluppo della digitalizzazione, dei processi produttivi e dei prodotti per poter essere competitivi a livello internazionale. Un altro punto centrale del nostro lavoro è la formazione attraverso la collaborazione con le università». 

In ComoNExt sono presenti oltre 130 imprese di settori diversi, tutte votate all'innovazione; la NExT Innovation, l'esclusivo modello di Technology Transfer, messo a punto dal Dih comasco, raccoglie in modo mirato le competenze presenti on ComoNExT e attraverso la creazione di gruppi di consulenza ad assetto variabile, offre il trasferimento tecnologico e digitale alle imprese che vogliono innovare. 

Tra i servizi messi a disposizione delle aziende ci sono anche l'Innovation Rampup, l'Innovation Trekking e l'Industry Call e trasversalmente a tutti questi c'è l'attività di ricerca di finanziamenti agevolati attraverso bandi locali, nazionali ed europei.

ComoNExT mette a disposizione delle imprese anche luoghi dove fare esperienza diretta dell'innovazione tra tecnologie, strumenti e processi di Industria 4.0, oltre all'attività vera e propria di "incubazione" che si esplicita nella raccolta, verifica oggettiva e selezione di idee imprenditoriali o startup costituite da meni di 18 mesi da accudire in un arco temporale definito, affinché si costituiscano o crescano startup attive sul mercato, sostenibili e scalabili.

Un altro pilastro del Dih lariano è la formazione, attraverso lo sviluppo di programmi per ragazzi e adulti per portare l'innovazione nelle aziende e nelle scuole di ogni ordine e grado.

In questi anni, il modello ComoNExT è diventato di particolare interesse agli occhi di coloro che condividono la stessa idea di sviluppo territoriale; è stato quindi avviata la definizione di partnership con soggetti interessati a sviluppare progetti di rigenerazione urbana con l'obiettivo di definire un network nazionale dell'innovazione. 

«Mettere le competenze presenti all'interno del nostro Dih a disposizione delle imprese meno innovative si è rivelato essere una formula vincente - afferma Stefano Soliano, direttore generale di ComoNExT - il nostro modello è replicabile in altre regioni e territori e che vuole proporre a tutto il Paese un modello di innovazione». 

Matteo Fontana

Ti potrebbero interessare anche:

SU