/ Arona

Arona | 12 gennaio 2023, 12:00

Edilizia scolastica: dalla provincia 1,3 milioni di euro per interventi all’Iis “Fermi” di Arona

Edilizia scolastica: dalla provincia 1,3 milioni di euro per interventi all’Iis “Fermi” di Arona

Tra le diverse iniziative che il Servizio Edilizia scolastica della Provincia ha messo in atto alla data dello scorso 31 dicembre a favore di vari Istituti novaresi, rientrano in maniera significativa quelle che riguardano l’Istituto “Fermi” di Arona.

"Si tratta – rimarca il consigliere delegato Andrea Crivelli - di interventi e di investimenti importanti e di peso nella programmazione da parte del Servizio, che vedono, tra l’altro, l’Ente intervenire direttamente con fondi propri. Oltre al primo lotto di lavori antincendio, per il quale come ampiamente anticipato negli scorsi mesi sarebbero state espletate le procedure di gara entro il 31 dicembre, è già stata infatti bandita la gara anche del secondo lotto di lavorazioni di adeguamenti antincendio, per un impegno complessivo di oltre 1.300.000 euro".

Quest’ultimo, sottolineano Crivelli e il consigliere delegato al Bilancio e Tributi Monia Anna Mazza, "è un significativo anticipo delle tempistiche preventivate, a ennesima dimostrazione dell’attenzione che l’Ente riserva all’Istituto superiore di Arona".

Il risultato di queste lavorazioni "è estremamente importante: queste – osserva Crivelli - permetteranno infatti di ottenere anche per l'edificio che ospita l'Istituto di Arona il Cpi, proseguendo in quell'attività centrale per il Servizio edilizia quale rappresentata, in questi ultimi anni, dal progressivo completamento dell'antincendio delle nostre Scuole secondarie di secondo grado. Abbiamo inoltre approvato il progetto per la sistemazione dell’aula magna e della biblioteca dell’Istituto e della relativa copertura, intervenendo con lavori propedeutici alla cantierizzazione dell’opera. L’intervento prevederà una suddivisione degli spazi interni differente in modo da garantire le superfici aeroilluminanti dei locali anche rimuovendo gli shed e sostituendo la copertura piana in guaina con una in lamiera che allontani l’acqua il più possibile dall’edificio".

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore