/ Sanità

Sanità | 18 giugno 2021, 16:30

Richiami con AstraZeneca ai piemontesi under 60 che lo vorranno

Cirio: "La libertà personale, quando il consenso è dovutamente informato, va sempre garantita". Icardi: "Se ci sarà un divieto da parte di Aifa ci adegueremo"

Richiami con AstraZeneca ai piemontesi under 60 che lo vorranno

Via libera ai richiami con AstraZeneca per gli under 60, purché lo voglia il cittadino stesso e che quest'ultimo sia correttamente informato. A confermare una posizione nell'aria da giorni, è lo stesso presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio.

Sulla vaccinazione eterologa, il Governatore spiega: "Sul dibattito se fare volontariamente il richiamo con AstraZeneca, pensiamo che la libertà personale, quando il consenso è dovutamente informato, vada sempre garantita. Ci rimettiamo però alle istanze che arriveranno da Roma. Vogliamo che siano certe, univoche e tempestive".

Attualmente, la Regione Piemonte permette quindi agli under 60 di fare il richiamo con AstraZeneca, come confermato dall'assessore regionale alla Sanità, Luigi Icardi: "E' sovrana la scheda tecnica del farmaco: coloro che vorranno e saranno dovutamente informati, potranno accedere alla seconda dose con lo stesso vaccino". "Questo - precisa però l'assessore - fino a quando non ci saranno disposizioni tassative da parte di Aifa sulla possibilità di farlo o non farlo. Se ci sarà un divieto, sabaudamente ci adegueremo al divieto".

Intanto, secondo Cirio il Piemonte ha assorbito bene l'urto dovuto allo stop ad AstraZeneca e Johnson&Johnson per gli under 60: "La preoccupazione l'abbiamo affrontata con i nostri medici, ingegneri gestionali: abbiamo programmato le consegne dei vaccini perché ogni hub abbia i vaccini a disposizione. Questo ci ha permesso di superare le difficoltà, l'ultima definizione su AstraZeneca non è che l'ultima di una serie di incongruenze che, sia chiaro, non arrivano dalla struttura commissariale ma dalla comunità scientifica italiana. Ognuno dice la loro e spesso non arriva un'informazione univoca e tempestiva".

Redazione Torino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore