/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 04 giugno 2021, 08:10

Welfare e Fondazione Crt, agenda della disabilità: iscrizioni aperte a tutta la società Civile

L'iniziativa è promossa in collaborazione con la Consulta per le Persone in Difficoltà

Welfare e Fondazione Crt, agenda della disabilità: iscrizioni aperte a tutta la società Civile

Sono aperte fino al 30 giugno a tutta la società civile le iscrizioni on line su www.agendoperlagenda.it per partecipare ai tavoli di lavoro della prima Agenda della Disabilità in Italia, promossa dalla Fondazione CRT in collaborazione con la Consulta per le Persone in Difficoltà. Dopo il coinvolgimento di 150 organizzazioni non profit che operano nell’ambito della disabilità in Piemonte e in Valle d’Aosta, prende il via la “fase 2” del progetto, con l’estensione a tutti i portatori di interesse: università, imprese, mondo del commercio, ordini professionali, istituzioni, associazioni datoriali, singoli cittadini anche di altri territori.

Obiettivo dell’iniziativa – della durata complessiva di un anno – è costruire un modello di inclusione per i prossimi anni realmente partecipato, in linea con il principio di sussidiarietà: un piano di azioni concrete e di progettualità innovative sulla base delle proposte e delle esigenze, mutate anche alla luce dell’emergenza sanitaria, delle persone con disabilità, delle loro famiglie e delle comunità.

L’Agenda della Disabilità ruota attorno a 6 macro-temi strategici, che corrispondono ad altrettanti tavoli di lavoro: abitare sociale, sostenere le famiglie, vivere il territorio, lavorare per crescere, imparare dentro e fuori la scuola, curare e curarsi. 

L’Agenda verrà presentata il prossimo 3 dicembre, in occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità, che sono oltre 3 milioni in Italia (il 5,14% della popolazione), di cui 225.000 in Piemonte e in Valle d’Aosta (Dati ISTAT 2019).





C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore