/ Attualita'

Attualita' | 05 gennaio 2021, 15:00

La Polizia Provinciale avrà il Nucleo Cinofilo

Saranno impiegati contro il bracconaggio, per la ricerca di fauna selvatica e persone scomparse

La Polizia Provinciale avrà il Nucleo Cinofilo

"Un nuovo strumento per il lavoro dei nostri agenti che ci porterà ad avere ulteriori risultati nelle azioni di controllo del territorio. Novara sarà tra le prime Province a livello nazionale ad avvalersi di questa possibilità".

Il consigliere delegato alla Polizia provinciale Andrea Bricco presenta con queste parole il Regolamento del Nucleo cinofilo della Polizia provinciale approvato durante la seduta del Consiglio del 30 dicembre.

"Il Regolamento e la costituzione nelle prossime settimane di un Nucleo cinofilo della Provincia – aggiunge il consigliere – arrivano dopo mesi di lavoro, attenta valutazione e confronto con altri Enti che hanno cominciato a servirsi di nuclei cinofili per lo svolgimento del lavoro di agenti appositamente formati e impiegati nel servizio di controllo della fauna selvatica, del territorio e di prossimità, con particolare attenzione a quei servizi in cui le capacità operative del cane possono essere valorizzate. I compiti del nucleo vanno dal recupero della fauna selvatica ferita in azioni di caccia o incidenti, nel controllo della fauna selvatica problematica, dannosa o pericolosa, nel supporto alle altre forze dell’ordine nella ricerca delle persone disperse o ricercate e di armi ed esplosivi, nell’attività di vigilanza venatoria o ittica, nella ricerca di veleni o sostanze stupefacenti. Il prossimo passo sarà quello dell’individuazione e della specifica formazione del personale incaricato a questo tipo di servizio, che dovrà essere costantemente aggiornato per la sua attività, per la detenzione e per l’addestramento, e all’individuazione del cane, che potrà essere di proprietà degli appartenenti alla Polizia provinciale in cessione temporanea all’Ente. Siamo particolarmente soddisfatti di questo risultato: il Regolamento – commenta a conclusione il consigliere – è stato infatti elaborato, in quattordici articoli, in modo molto specifico e con particolare attenzione per quanto riguarda gli aspetti tecnico-operativi".


C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore