/ Eventi

Eventi | 12 agosto 2020, 09:00

Il cabaret milanese rivive a Lakescapes con l’Accademia dei folli 

 Giovedì 13 agosto a Stresa un omaggio ai protagonisti della scena milanese degli anni ‘60 e ’70, da Gaber a Cochi e Renato. Ingresso gratuito. 

Il cabaret milanese rivive a Lakescapes con l’Accademia dei folli 

L’Accademia dei Folli porta sul palco di Lakescapes – Teatro Diffuso del Lago Maggiore lo spirito della scena culturale degli anni Sessanta del capoluogo lombardo con lo spettacolo Il cabaret Milanese. L’appuntamento è giovedì 13 agosto alle 21.30 al Convention Center di Stresa.

I Gufi, Gaber, Jannacci, Nanni Svampa, Cochi e Renato sono i compagni di viaggio di questo evento in precario equilibrio tra musica e parole, tra teatro e canzone. Un piccolo grande omaggio divertito al cabaret milanese e ai suoi inimitabili protagonisti, tra nonsense e stralunata poesia. Sono gli anni Sessanta e l'ambiente culturale milanese del tempo è vivo e stimolante. Su quella scena si muovono artisti che affondano nella cultura popolare la loro stessa ragion d’essere portando una ventata di comicità surreale ed anticonvenzionale in un'Italia che, tacitati i morsi della fame, cominciava ad interrogarsi su sé stessa, prestando orecchio agli stimoli provenienti dall'estero. Il loro luogo d'elezione è il Derby, uno dei più celebri locali notturni milanesi attivi tra gli anni 1960 e 1970.

Il cabaret milanese

Giovedì 13 agosto ore 21.30

Convention Center

Piazzale Europa 3, Stresa

Lakescapes – Teatro diffuso del Lago Maggiore

Accademia dei Folli

Con Carlo Roncaglia, Giovanna Rossi

e con Vince Novelli chitarra

testi Gaber, Jannacci, I Gufi

arrangiamenti Accademia dei Folli

luci e fonica Fabio Bonfanti regia Carlo Roncaglia

Spettacolo gratuito, prenotazione obbligatoria

Per informazioni e prenotazioni: Accademia dei Folli www.accademiadeifolli.com | prenotazioni@accademiadeifolli.com  tel +39 345 6778879

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore