/ Economia

Che tempo fa

Cerca nel web

Economia | 16 marzo 2020, 11:19

Coronavirus, Api Torino apre un sito per guidare le pmi nella giungla delle norme

Il presidente Alberto: “L’emergenza va affrontata correttamente e con il contributo di tutti”

Coronavirus, Api Torino apre un sito per guidare le pmi nella giungla delle norme

Se già la burocrazia è di per sé una prova complessa, con cui le aziende devono confrontarsi, ancora più difficile è confrontarsi in questo momento con le nuove regole che i decreti del Presidente del Consiglio hanno imposto alle attività produttive. Per cercare di dare una mano a chiarire la situazione, Api Torino ha aperto un sito internet interamente dedicato alle informazioni e alle misure necessarie per affrontare l’emergenza Covid-19. Il sito – raggiungibile a questo link -, è aperto a tutte le imprese e a tutti i cittadini che necessitano di notizie chiare e affidabili sulla situazione.

“Fin dai primi momenti dell’emergenza – dice Corrado Alberto, presidente dell’Associazione delle pmi -, abbiamo organizzato un tavolo di crisi dedicato alle imprese e iniziato ad inviare ai nostri associati tutte le informazioni necessarie. Adesso con un sito dedicato vogliamo incrementare la nostra azione di aiuto e supporto alle aziende”.

Nel sito confluiscono tutte le informazioni prodotte da API per spiegare i provvedimenti emanati dal Governo suddivise per argomento (prevenzione e sicurezza, lavoro, credito, fisco, formazione), sono contenuti i numeri di emergenza, i link ai siti istituzionali oltre che tutti i documenti ufficiali.

“Siamo convinti che il Paese supererà questo momento – dice ancora Alberto -, ma dobbiamo lavorare tutti insieme per fare in modo che l’emergenza venga affrontata correttamente e che l’economia e la produzione possano presto riprendere a pieno ritmo. Da parte nostra, oltre a dare un supporto immediato alle pmi, abbiamo scelto di mettere a disposizione di tutta la comunità economica la nostra esperienza e le nostre capacità”.

Dal corrispondente a Torino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore