/ Regione

Cerca nel web

Regione | 27 novembre 2019, 10:00

Da Intesa Sanpaolo 150 milioni di euro per i danni causati dagli straordinari eventi atmosferici che hanno colpito in questi giorni le Regioni del nord ovest

I finanziamenti potranno essere attivati con un iter semplificato sulla base della sola autocertificazione, le richieste verranno gestite in via prioritaria. Possibilità di sospensione delle rate dei finanziamenti in essere

Da Intesa Sanpaolo 150 milioni di euro per i danni causati dagli straordinari eventi atmosferici che hanno colpito in questi giorni le Regioni del nord ovest

Intesa Sanpaolo, al fine di rispondere nel più breve tempo possibile alla situazione di emergenza, ha stanziato un plafond di 150 milioni di euro a sostegno delle famiglie e delle imprese che hanno subito danni a seguito dell’eccezionale maltempo che ha colpito alcuni territori del Piemonte, della Liguria e della Lombardia.

In particolare, il plafond è destinato alle famiglie, alle imprese, ai piccoli artigiani e commercianti che hanno subito danni, dando loro un sostegno finanziario dedicato. Inoltre, Intesa Sanpaolo prevede la possibilità di richiedere la sospensione per 12 mesi delle rate dei finanziamenti in essere per famiglie e imprese, residenti nelle zone colpite dal maltempo. Intesa Sanpaolo mette a disposizione tutte le proprie filiali sul territorio per fornire informazioni e assistenza. 

 "Intesa Sanpaolo è legata profondamente ai territori in cui opera – dichiara Stefano Barrese, responsabile Divisione Banca dei Territori Intesa Sanpaolo – Per questo motivo abbiamo deciso di intervenire subito con un consistente intervento finanziario, destinato alle regioni del nord ovest così drammaticamente colpite in questi giorni dal maltempo. Il nostro sostegno vuole essere un segno concreto di aiuto alle imprese, perché possano proseguire nella loro attività, e alle famiglie, affinché possano affrontare questa situazione critica.”



 

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore